Sapevi che la pulizia regolare della lavatrice è importante quanto il ruolo della lavatrice? E sapevi che hai già tutto ciò di cui hai bisogno per mantenere il tuo dispositivo? È la tua bottiglia di aceto bianco di cui stiamo parlando. È il tuo più grande alleato se vuoi decalcificare la tua lavatrice risparmiando. Ve lo raccontiamo noi!

Perché mettere l’aceto bianco in lavatrice?

Come si pulisce la lavatrice con l’aceto bianco?

Hai mai pensato di mettere l’aceto in lavatrice? No? Bene, trarrai vantaggio dal riconsiderarlo a partire da oggi. L’aceto bianco è un prodotto molto utile sia in cucina che nelle pulizie. Le sue proprietà intrinseche gli conferiscono una versatilità che torna utile in molte situazioni. Come il bicarbonato di sodio,  un altro prodotto multiuso  può risolvere più di un problema! In questo articolo ci concentreremo sul suo potere pulente, molto pratico per la manutenzione della lavatrice. Segui la guida per una pulizia ottimale!

Giusto! Pulire la lavatrice prima del prossimo bucato ha un impatto positivo sulle bollette dell’elettricità, soprattutto consentendo la decalcificazione dell’elettrodomestico. L’aceto bianco è un detergente che consente all’apparecchio di consumare meno acqua. Per approfittare di tutto questo e risparmiare denaro prezioso, niente di più facile! Segui i passaggi seguenti.

Aceto bianco in lavatrice

Come fare?

  1. Prima di passare alla pulizia della lavatrice con l’aceto bianco, inizia pulendo il cestello. Spruzzare la guarnizione e seguire con un panno in microfibra umido. È importante prendersi cura di questa zona perché accumula diversi elementi come acqua, schiuma di sapone o muffa
  2. Programmare la lavatrice con l’impostazione più alta e la temperatura dell’acqua più alta
  3. Versare due bicchieri di aceto bianco nella vaschetta dell’ammorbidente
  4. Ruotare la macchina sottovuoto
  5. Attivare un secondo ciclo sottovuoto, ad alta temperatura e poi aggiungere mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio all’interno del cestello.
  6. Al termine del ciclo, utilizzare un panno pulito e umido per pulire il tamburo della macchina
  7. Se lo desideri, puoi anche pulire l’esterno della macchina con un panno e prendere due piccioni con una fava!

In questo modo, non solo avrai eliminato muffe e batteri, ma ti sarai anche sbarazzato dei cattivi odori nel tuo dispositivo. Una lavatrice ben tenuta e priva di incrostazioni significa che sarà molto meno soggetta a malfunzionamenti che sono essi stessi responsabili di un aumento della bolletta energetica. Ed è anche così che si migliora la vita della macchina. I vantaggi sono quindi numerosi ed è tutto vantaggioso per la tua macchina e per la tua lavanderia! È intelligente, non è vero?

Quando puoi mettere l’aceto bianco in lavatrice?

Se non lo sai già, l’aceto bianco è un ingrediente molto efficace per disinfettare e pulire naturalmente il bucato. Non solo è orgoglioso di perpetuare l’efficienza della tua macchina mantenendola accuratamente, ma è anche  un’ottima alternativa agli ammorbidenti!A differenza di quest’ultimo, che può danneggiare il bucato se abusato, l’aceto bianco mantiene i tuoi capi in buone condizioni fornendo loro morbidezza. Un eco-gesto che coniuga efficienza e rispetto per l’ambiente ma anche un risparmio economico. Semplice, pratico ed economico!

Teniamo presente, cari lettori, che è importante effettuare una manutenzione regolare della lavatrice e l’aceto bianco è proprio la soluzione migliore! Usarlo una volta ogni due o tre mesi dovrebbe essere sufficiente per prendersi cura adeguatamente del dispositivo.

Domande frequenti

Da dove viene il cattivo odore della lavatrice?

Sono causati principalmente dall’accumulo di muffa da detersivo, dallo smaltimento improprio dei residui di detersivo, da un cassetto del detersivo sporco, da uno sportello della lavatrice chiuso troppo a lungo o da un filtro intasato.

Come si pulisce la lavatrice?

Per pulire la tua macchina, niente di più semplice, puoi utilizzare prodotti disincrostanti come l’aceto per pulire filtri, guarnizioni e vassoi per il bucato. Ricordati inoltre di controllare regolarmente i tubi di ingresso e uscita dell’acqua e di pulirli se necessario.