“Ma perché il mio bollitore conserva ancora questi antiestetici segni bianchi, anche dopo che è stato pulito?” è la domanda che spesso sorge spontanea. Niente panico, questo problema è comune nella maggior parte delle famiglie. Infatti, questi depositi che vedete provengono dal calcare presente nell’acqua. E più si accumula, più il bollitore diventa scalabile. Ma, state tranquilli, alcuni ingredienti naturali sono così potenti che faranno solo un boccone! Scopri i nostri consigli per un risultato impeccabile!

Come si decalcifica un bollitore?

Ingredienti per la pulizia di un bollitore elettrico

Gli amanti del tè e del caffè prendano nota, un bollitore in scala è tutt’altro che salutare. Non solo può alterare il gusto delle tue bevande preferite, ma a lungo termine può causarti problemi di salute. Il calcare nel bollitore è frequente, motivo per cui la pulizia dovrebbe essere eseguita regolarmente, ma non in un modo qualsiasi. Un risciacquo rapido e superficiale sicuramente non rimuoverà tutti questi depositi. Anche alcuni prodotti commerciali potrebbero non portare grandi risultati. D’altra parte, la tua dispensa ha ingredienti naturali con un potenziale anticalcare insospettabile. Come preparare i tuoi decalcificanti fatti in casa senza spendere un solo centesimo? È così!

1. Limone

Questo metodo è conveniente e probabilmente anche il più popolare per disinfettare il bollitore. E per una buona ragione, grazie alla sua acidità, il limone è allo stesso tempo sbiancante, smacchiatore e antincrostante Tutti i sedimenti evaporeranno e, come bonus, gli agrumi lasceranno un profumo delicato, fresco e agrumato.

Limone per pulire il bollitore

Come procedere?

  1. Tagliate un limone a fette, non sbucciatelo.
  2. Quindi buttali nel bollitore elettrico, che avrai precedentemente riempito a metà con acqua fresca.
  3. Accendere l’apparecchio e portare il tutto a ebollizione.
  4. Quindi versare il contenuto nel lavandino e risciacquare il bollitore. Ora, ammirate il risultato!

Ripeti regolarmente questo suggerimento per mantenere sempre il bollitore in buone condizioni.

2. Bucce di patate

Bucce di patate per pulire il bollitore

Grande rivelazione del giorno: non avreste mai immaginato che le bucce di patate avrebbero avuto un potere decalcificante… Eppure! Combattono contro il grasso e tutti i tipi di incrostazioni (incrostazioni, ruggine, ecc.). Questo è un ottimo modo per rimuovere naturalmente il calcare dal bollitore.

Come procedere?

  1. Far bollire l’acqua nel bollitore e aggiungere le bucce di patate.
  2. Lasciateli così per 2 o 3 ore. Quindi, sciacquare accuratamente l’apparecchio.

3. Compresse di aspirina

Oltre ad alleviare il mal di testa, l’aspirina è un’alleata d’elezione per decalcificare i bollitori. Ecco come farlo.

Come procedere?

  1. Riempi le pentole con acqua fino a tre quarti.
  2. Aggiungi una compressa di aspirina all’acqua.
  3. Attendere che la compressa si sciolga completamente in acqua.
  4. Far bollire il composto per almeno 2 minuti.
  5. Scollega il bollitore e lascia raffreddare il composto per una buona decina di minuti.
  6. Svuota l’elettrodomestico nel lavandino e sciacqualo più volte con acqua pulita per rimuovere eventuali residui residui!

4. Bicarbonato di sodio

Decalcificare il bollitore con bicarbonato di sodio

Allterrain e multiuso, questa polvere bianca dalle mille virtù non smetterà mai di sorprenderti. Antibatterico, disincrostante, anticalcare, sbiancante, deodorante… Non possiamo nemmeno contare i benefici purificanti del bicarbonato di sodio. Il tuo bollitore si rifarà letteralmente il look!

Come procedere?

  1. Versare due cucchiai di prodotto nel bollitore.
  2. Lasciate in infusione per qualche minuto.

Il bicarbonato di sodio ha il vantaggio di raggiungere anche gli angoli più difficili da raggiungere. L’unico inconveniente è che è necessario risciacquare il bollitore più volte per rimuovere completamente i residui dal prodotto.

5. Aceto bianco

Pulisci il bollitore con aceto

Allo stesso modo del bicarbonato di sodio, anche l’aceto bianco è uno dei prodotti naturali più popolari quando si tratta di pulire e disinfettare. Di questi depositi di calcare nel tuo bollitore, non avrà pietà!

Come procedere?

  1. Diluire l’aceto con acqua in un rapporto metà e metà.
  2. Portare a ebollizione e lasciare riposare per circa 1 ora. Tuttavia, è necessario far bollire l’acqua più volte per eliminare il caratteristico odore acetico dell’aceto.

Questo metodo è ideale quando il bollitore è molto sporco e ricoperto di calcare. Funziona bene sui modelli in vetro, dove i depositi sono molto più visibili.

6. Coca-Cola

Pulisci il bollitore con Coca-Cola

Un’altra sorpresa: sapevate che la Coca-Cola è anche un ottimo decalcificante grazie alla sua acidità? Sì, l’idea può sembrare strana, ma è una soluzione collaudata. E l’app è semplice.

Come procedere?

  1. Versa un bicchiere di Coca-Cola sul fondo del bollitore.
  2. Lasciare in posa per qualche ora.
  3. Quindi, strofinare con una spazzola morbida. E passare al risciacquo.
  4. Per ottenere i migliori risultati, sentiti libero di aggiungere un po’ di bicarbonato di sodio.

7. Gusci di ostriche

I gusci di ostriche, oltre al loro uso culinario apprezzato da molti buongustai, offrono anche una soluzione naturale per sbarazzarsi del calcare ostinato nei bollitori. Quindi, per mantenere correttamente il tuo dispositivo in modo ecologico ed economico, ti mostriamo cosa fare!

Come procedere?

  1. Apri il rubinetto e riempi il bollitore con 1 litro d’acqua.
  2. Prendi uno o due gusci di ostriche puliti e infilali.
  3. Accendi il dispositivo.
  4. Quindi spegnilo e lascialo riposare per un po’.
  5. Svuota tutto nel lavandino.
  6. Infine, risciacquare abbondantemente con acqua pulita.

Il calcare si attaccherà ai gusci delle ostriche e troverete un bollitore tutto pulito e frizzante!

8. Acido citrico

Acido citrico per pulire il bollitore

Infine, per rimuovere le tracce di calcare, si può contare anche sul potere disincrostante e disinfettante dell’acido citrico.

Come procedere?

  1. Versare 5 cucchiaini di prodotto nel bollitore pieno d’acqua.
  2. Portare a ebollizione. Per ottenere i migliori risultati, puoi lasciare questa soluzione in posa durante la notte.
  3. Il giorno successivo, versare il contenuto e sciacquare il bollitore almeno 2-3 volte.