Il prezzemolo è una delle erbe fondamentali in cucina. Porta un vero tocco di sapore solare, condisce le nostre insalate e le nostre carni e insaporisce tutte le nostre ricette culinarie, dalle più semplici alle più sofisticate. Senza di essa i nostri piatti sarebbero molto insipidi. Senza dubbio, questa erba aromatica è essenziale tutto l’anno. Ma ora immagina di non doverli più acquistare. Coltivare il prezzemolo in casa sarebbe un punto di svolta, giusto?

Sia in inverno che in estate, amiamo cospargere le erbe fresche nei nostri piatti. È grazie a loro che il nostro cibo è più gustoso e gustoso. Il prezzemolo è uno degli ingredienti protagonisti della cucina. È difficile farne a meno. Sebbene non sia troppo costoso, alla lunga può diventare costoso. Quindi l’idea di avere contenuti gratuiti illimitati tutto l’anno non è un lusso!

Non hai un orto e nemmeno un  giardino ? Non c’è bisogno di preoccuparsi, il prezzemolo può essere coltivato in vaso in casa. Come bonus, è molto facile coltivare questa erba sul davanzale di una finestra. E la sua manutenzione non è scienza missilistica!

Scopri in questo articolo come coltivare il prezzemolo in casa per averlo sempre in casa.

Scegli la varietà giusta

Non tutte le varietà di prezzemolo sono ugualmente adatte per essere piantate in casa. Le migliori sono le varietà a crescita bassa. Stanno benissimo anche sul davanzale di una finestra perché non si allungano troppo.

Scegli un vaso per il prezzemolo

Prezzemolo in vaso

Puoi usare qualsiasi pentola o contenitore vuoto. Vale solo una regola: più prezzemolo vuoi coltivare, più ampio dovrebbe essere il contenitore per la semina. Tuttavia, opta per un vaso che si adatti perfettamente al davanzale della finestra. Dovrebbe avere diversi fori di drenaggio e una sorta di sottovaso sottostante per raccogliere l’acqua che fuoriesce.

Inizia a seminare il prezzemolo

Prezzemolo

Riempi il vaso con terriccio di buona qualità: metti uno strato di drenaggio o argilla sul fondo del contenitore, quindi riempi il  vaso  con terriccio fino a 5 cm dal bordo. Per migliorare il drenaggio potete aggiungere una manciata di sabbia.

Seminare molti semi. Quindi, inumidire la pentola con acqua. Coprire i semi con altri 2 cm di terra.

Inumidire nuovamente il terreno con l’acqua dello spruzzatore. Copri la pentola con un sacchetto, un coperchio trasparente o un bicchiere e mettila in un luogo caldo a germinare. Posizionatela preferibilmente in una zona semi-ombreggiata.

Innaffia regolarmente il vaso per mantenere il terreno umido. Le piantine emergono in circa tre settimane. Attenzione: se notate troppe piantine, sarà necessario tagliare con le forbici quella in eccesso.

Prendersi cura del prezzemolo

Prendersi cura del prezzemolo

Dopo 2-4 settimane appariranno i primi germogli. Togliere immediatamente il coperchio dal barattolo e metterlo in un luogo luminoso. Tieni presente che il prezzemolo cresce meglio al sole, con circa 6-8 ore di luce diretta al giorno. Se la finestra dove è installato il vaso non riceve tanta luce, è meglio prevedere un’illuminazione artificiale.

Innaffia la pianta con una piccola quantità d’acqua e solo quando il terreno è asciutto. Se il prezzemolo cresce vicino alla finestra della cucina, il livello di umidità è elevato. Soprattutto grazie al vapore di cottura e all’acqua che scorre costantemente. Se si trova altrove, ricordatevi di annaffiarla di tanto in tanto, soprattutto se le foglie sembrano secche. Non dimenticare di svuotare il sottovaso sotto il vaso dopo ogni annaffiatura per evitare che le radici siano troppo bagnate.

Concimare il prezzemolo con un  concime naturale . Inoltre, se lo desiderate, potete abbinarlo anche ad altre erbe aromatiche come origano, erba cipollina, basilico o menta. Non c’è niente di più bello di un davanzale pieno di erbe fresche!

Quali sono le varietà di prezzemolo?

Questa erba pregiata si presenta in 3 tipi diversi: il prezzemolo a foglie lisce, il prezzemolo riccio e quello la cui parte utilizzabile è la radice. Queste tre varianti vengono solitamente seminate durante tutto l’anno, essendo piante a crescita rapida, molto produttive e molto resistenti al freddo.

Il prezzemolo comune o a foglia liscia ha un fogliame verde intenso ed abbondante. I suoi fusti eretti possono raggiungere i 40 centimetri di altezza. Le sue foglie sono la parte commestibile utilizzata come condimento. Sono di colore verde scuro, larghi, lisci e con bordi seghettati che presentano anche lunghi piccioli. Sono molto aromatici e hanno un sapore caratteristico molto pronunciato.

Il prezzemolo riccio o prezzemolo cinese ha foglie molto frastagliate ed estremamente arricciate. Il suo fogliame è di colore verde più chiaro ed ha una crescita inferiore a quella del prezzemolo comune. Il suo fusto è eretto e compatto. Questo prezzemolo è un po’ meno aromatico ma più utilizzato per guarnire i piatti. È conveniente far macerare il seme per 24 ore prima della semina.

Infine, quest’ultima varietà è molto particolare: rivela una radice molto spessa che viene utilizzata in cucina come verdura o per condire un piatto, ma che non viene mai consumata cruda.