Quando la vita ti dà i limoni, fai gli agrumi! La prossima volta che bevi acqua e limone al mattino o provi il risciacquo acido , tieni da parte qualche seme del frutto che hai usato. Questi piccoli semi bianchi possono trasformarsi in un albero da frutto in vaso che ti darà deliziosi limoni da parte sua. Anche nei mesi più freddi, un albero di limone produttivo può prosperare all’interno della tua casa. Di aspetto esotico, con foglie verde scuro lucide e fiori bianchi come la neve piacevolmente profumati, questo agrume è attraente e rinfrescante allo stesso tempo. Ma come far crescere un albero di limoni in casa da zero o quasi? Ecco i passi da seguire!

Come coltivare un albero di limone: la pratica scheda

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, coltivare un albero di limoni in vaso partendo da pochi semi non è scienza missilistica! In realtà è un compito abbastanza semplice, soprattutto se hai un davanzale caldo e soleggiato e una dose di pazienza e amore per le piante verdi. Bene, ci vorranno alcuni anni perché fiorisca, ma il tuo duro lavoro alla fine verrà ripagato.

Perché e come coltivare un albero di limone

Prima di rispondere alla domanda su come coltivare un albero di limone, parleremo un po’ del perché dell’idea proposta. Naturalmente, la ragione più ovvia per voler coltivare il tuo piccolo agrume è essere un ammiratore delle piante d’appartamento e divertirti a prendertene cura. Tuttavia, vale sicuramente la pena prendersi cura dell’albero esotico in questione, anche se non si hanno i pollici verdi.

In primo luogo, il lussureggiante fogliame del limone e le sue profumate infiorescenze di alabastro sono un vero piacere per gli occhi. Inoltre, i suoi frutti che vanno dal giallo cromo al verdastro passando per lo zafferano a seconda della specifica varietà scelta, stupiscono l’osservatore attento. L’aspetto estetico è semplicemente indiscutibile!

A proposito, se lasciati sull’albero, i limoni sono in grado di conservare le loro buone condizioni e l’aspetto impeccabile per molti mesi dopo la maturazione. Se invece decidi di raccoglierle e mangiarle, queste piccole bombe alla vitamina C ti offriranno moltissimi benefici per la salute, tra cui una migliore resistenza a raffreddore e influenza.

Varietà, materiali e condizioni necessarie

Questo è ciò di cui avrai bisogno per coltivare e coltivare il tuo albero di limone in vaso. Innanzitutto, assicurati che i tuoi semi provengano da un limone biologico poiché i semi di limoni troppo trattati spesso non sono in grado di germogliare. Nella migliore delle ipotesi, prediligi varietà nane come Citrus Limon Ponderosa, Lemon Meyer, specie di Lisbona e Calamondin (Citrus madurensis).

Allo stesso modo, prepara terreno di qualità, agrumi o piantagioni speciali e fertilizzante naturale come il compost. Quindi, fissa una pentola ben forata che misura circa 15 cm di diametro e profondità. Sarà necessario anche un secondo vaso di circa 60 cm di diametro e profondo circa 30 cm. Infine, un posto soleggiato all’interno della casa è essenziale per il successo.

Come far crescere un albero di limone in più fasi

1. Inumidire bene il terriccio in modo che sia uniformemente umido, ma non impregnato d’acqua. Successivamente, riempire il vasetto con del terriccio umido, arrivando a 2-3 cm sotto il bordo.
2. Taglia il limone a metà e rimuovi un seme. Pulirlo da ogni residuo di polpa sulla sua superficie. Il modo più semplice per farlo è succhiarlo per qualche istante in bocca.

3. Non impiegare troppo tempo a piantare il seme poiché dovrebbe essere ancora umido quando viene messo nel terreno. Quindi, inseritelo al centro del vasetto profondo circa 1-2 cm. Usando un flacone spray riempito con acqua pulita, spruzza delicatamente il terreno direttamente sopra il seme.

4. Coprire il barattolo con un foglio di pellicola trasparente, sigillare i bordi con un elastico e praticare dei piccoli fori nella parte superiore della pellicola con una matita appuntita.
5. Posizionare il vaso in un luogo caldo e soleggiato e spruzzare acqua di tanto in tanto, evitando che il terreno si asciughi. Tuttavia, fai attenzione a non inzuppare il terriccio con acqua, mantienilo leggermente umido.

Quale cura aggiuntiva per i miei piccoli agrumi?

Dopo circa due settimane, il tuo seme germinerà e potrai rimuovere l’involucro di plastica trasparente. Prenditi cura della giovane pianta mantenendo regolarmente umido il terreno, somministrandole dosi moderate di fertilizzante organico e assicurandoti che riceva almeno otto ore complete di luce al giorno. Se necessario, puoi utilizzare una lampada orticola per integrare le esigenze di luce del tuo albero di limone. Guarda la giovane pianta per assicurarti che non venga attaccata da insetti o malattie. Di tanto in tanto, pota le foglie marroni morte e arricchisci il terreno con il compost.

Quando la pianta diventa troppo grande per il suo piccolo vaso, ripiantala nel contenitore più grande. Durante il reimpianto, dovresti seguire più o meno la stessa procedura di quando pianti inizialmente. Tieni presente che le piante più giovani hanno bisogno di più acqua rispetto alle piante mature. In ogni caso, in ogni fase del loro sviluppo, i limoni necessitano di una quantità adeguata di acqua per evitare sia l’essiccazione che la decomposizione del loro apparato radicale. Infine, conserva correttamente i tuoi limoni in modo da poterli gustare al meglio!