La poinsettia è una pianta perenne fiorita, che fiorisce in autunno e in inverno. Questa pianta da interno è ideale per decorare la casa durante le festività natalizie. Inoltre, è soprannominata la stella di Natale. La sua fioritura offre una tavolozza di colori vari come il rosso, l’arancione o il giallo. Per mantenere la tua poinsettia e farla durare fino a Natale, è importante controllarne l’irrigazione. Detto questo, scopri come innaffiare correttamente la tua stella di Natale.

Come innaffiare correttamente la stella di Natale?

la stella di Natale

La poinsettia è una pianta da interno con fogliame decorativo. Contrariamente alla credenza popolare,  non sono i fiori della poinsettia ad essere colorati , ma le sue brattee. Queste ultime sono foglie centrali  che circondano piccoli fiori appena visibili,  di colore giallo. Per prendersi cura della propria pianta e farla durare fino a Natale è fondamentale una buona manutenzione. Per questo, è importante  controllare l’irrigazione di questa pianta decorativa.

La poinsettia necessita di annaffiature regolari e moderate. Non lasciare che il terreno della tua pianta si asciughi  ed evita di annaffiare eccessivamente. Aspetta che il terreno sia asciutto tra due annaffiature. L’acqua in eccesso potrebbe far cadere le foglie della poinsettia. Evita anche di mantenere acqua stagnante nel sottovaso o nella fioriera. Per favorire il drenaggio, posiziona dei ciottoli di argilla sul fondo del vaso. Inoltre, quando innaffi le tue piante,  evita di bagnare il fogliame  e usa acqua a temperatura ambiente.

Puoi annaffiare la tua poinsettia nel modo classico, oppure mettendola a bagno. È infatti possibile  inumidire gradualmente il substrato  utilizzando un piccolo annaffiatoio. Quindi svuotare la tazza  per evitare che le radici marciscano. Puoi anche inzuppare la tua pianta. Per questo ricordatevi di riempire il vostro lavandino o un secchio  con acqua a temperatura ambiente,  poi immergete il vaso,  fino al colletto della pianta. Si noti che in botanica il collare si riferisce alla parte intermedia tra le radici e il fusto. Quando le bolle smettono di formarsi sulla superficie del terriccio, togli la pianta dal secchio o dal lavandino  e lasciala scolare per evitare il ristagno di umidità.

Quali sono alcuni altri suggerimenti per una corretta cura della stella di Natale?

Prendersi cura della Stella di Natale

La poinsettia ama la luce. È meglio tenere la tua pianta in una stanza esposta,  evitando la luce solare diretta. Tieni anche la stella di Natale al riparo dalle correnti d’aria e prediligi una temperatura compresa tra 15 e 22°C.

Al di fuori del periodo di fioritura concimare la pianta  con un concime liquido per piante da fiore,  una volta al mese.

Dopo la fioritura è consigliabile rinvasare la poinsettia in un nuovo vaso più grande  per  favorirne la crescita.  Puoi usare il terriccio per piante d’appartamento o creare il tuo terriccio mescolando parti uguali di terra da giardino, sabbia e compost. Poiché la poinsettia entra in un periodo di riposo vegetativo dopo la fioritura,  è consigliabile ridurre le annaffiature; sono sufficienti una o due annaffiature al mese.

Un’altra parte importante della cura della stella di Natale è  proteggerla dai parassiti che la attaccano. La stella di Natale, infatti, è soggetta agli attacchi delle mosche bianche che ne succhiano la linfa e la indeboliscono. Per evitare questo, ricordati di spruzzare del letame di ortica sul fogliame. La poinsettia può essere invasa anche  da afidi  che ne deformano i germogli, o ragnetti rossi che ne deformano il fogliame. Per prevenire gli attacchi di questi ragni invisibili ad occhio nudo, è consigliabile  nebulizzare regolarmente il fogliame della poinsettia.

Controllando l’irrigazione della tua poinsettia, manterrai la tua pianta in buone condizioni e la farai durare a lungo, in modo da adornare la tua casa con i suoi colori vivaci durante le festività natalizie.