Press ESC to close

Come produrre fertilizzante dalle bucce di patate?

Produrre il proprio fertilizzante naturale in casa offre molti vantaggi. Innanzitutto, è un modo ecologico di nutrire le tue piante. Inoltre è economico, ti permetterà di evitare di acquistare fertilizzanti sintetici nei negozi di giardinaggio.Sapevi che la buccia delle patate è ricca di sostanze nutritive per le tue piante? Scopri senza ulteriori indugi i vantaggi di questo fertilizzante e come utilizzarlo.

Ci sono diversi motivi per cui dovresti usare un fertilizzante a base di bucce di patate. Innanzitutto è il modo più semplice ed economico per nutrire le tue piante. Successivamente, la corteccia è in grado di uccidere i batteri nocivi nel terreno, trattenendo al tempo stesso le sostanze nutritive che possono poi essere assorbite dalle  radici .

Inoltre, il fertilizzante per patate può essere preparato in diversi modi. Puoi scegliere facilmente l’opzione più adatta a te. A proposito, questo trattamento è rilevante non solo per le piante d’appartamento, ma anche per le verdure.

Le bucce di patate sono ricche di sostanze nutritive: glucosio, acido ascorbico, acidi organici e amido. C’è anche un’importante fonte di oligoelementi come fosforo, fluoro, potassio e magnesio.

Perché mettere del fertilizzante naturale sulle tue piante?

Prima di tutto, questo fertilizzante fatto in casa riempie naturalmente le tue piante di sostanze nutritive e minerali. Tutto ciò di cui hanno bisogno per svilupparsi pacificamente e prosperare. Quindi, grazie alla fecondazione con queste bucce,  i fiori indoor cresceranno più velocemente, il che contribuirà a migliorare notevolmente la fioritura delle tue piante.

Come produrre fertilizzante dalle bucce di patate?

Taglia una patata

Concime liquido dalle bucce di patate

Come fare ?

  1. Per preparare questo fertilizzante, sbuccia da 3 a 6 patate (quelle che utilizzerai per fare le patatine, ad esempio!).
  2. Poi, una volta sbucciate, tritare finemente le bucce.
  3. Lessateli in una pentola riempita con un litro d’acqua per 15 minuti.
  4. Raffreddare quindi il brodo e filtrarlo al colino.
  5. Innaffia le tue orchidee con questo liquido ogni 15 giorni.

Ti consigliamo di apportare piccole quantità di fertilizzante, poiché potrai conservarle in frigorifero solo per 2 settimane.

Concime in polvere ottenuto da bucce di patate

Potete preparare anche un concime in polvere, sempre a base di bucce di patate. Ci vuole un po’ più di tempo per prepararlo, ma ne trarrai beneficio più a lungo.

Come fare ?

  1. Per prima cosa sciacquate bene le bucce sotto l’acqua fredda.
  2. Poi asciugateli all’aria aperta o in forno.
  3. Nel primo caso, stendete le bucce in uno strato sottile su carta o stoffa, e posizionatele su un balcone o una finestra (al riparo dal sole).
  4. Ci vogliono dai 10 ai 12 giorni perché si asciughino perfettamente.
  5. Se la pazienza non è il vostro forte, optate invece per l’essiccazione in forno riscaldato a 100°C, che richiederà solo 3 o 4 ore.
  6. Una volta ben essiccate, mettete le  bucce   in un sacchetto di stoffa in modo che possano respirare e conservatele in un armadio. Se preferisci l’essiccazione naturale, è più opportuno conservarli in un luogo fresco.
  7. Per produrre il fertilizzante quando ne hai bisogno, togli le bucce dal sacchetto e macinale in polvere nel frullatore. Questa polvere può essere versata direttamente sotto la radice delle piante una volta ogni 4 settimane.
  8. Ricordatevi di conservare questo fertilizzante in sacchetti di plastica.

Il grande vantaggio è che questa polvere può essere conservata per diverse settimane.

Sicuramente, le tue piante apprezzeranno questi benefici, rivelando ancora di più le loro splendide fioriture!