Per mantenere le vostre piante in salute è fondamentale posizionarle in un luogo soleggiato. È importante anche annaffiarli bene ma anche fornire loro un buon fertilizzante. Questi sono disponibili in molte varietà. Puoi realizzarli a casa e far crescere rapidamente le tue piante.

Per questo vi mostreremo una tecnica efficace, pratica, ecologica ed economica con le bucce di cipolla.

Come produrre fertilizzante naturale dalle bucce di cipolla?

Bucce di cipolla

ingredienti

  • Bucce di cipolla
  • 1 litro di acqua
  • Una bottiglia di plastica
  • Uno scolapasta
Concime naturale per concimare le piante

Preparazione e utilizzo:

  1. Dovrai prima raccogliere le bucce di cipolla ogni volta che le utilizzerai e riempire un secchio di medie dimensioni.
  2. Una volta riempiti, tagliateli con un paio di forbici in modo che siano a pezzetti.
  3. Metteteli all’interno della bottiglia di plastica nella quale verserete un litro d’acqua.
  4. Lasciare riposare il composto all’aria aperta per 24 ore.
  5. Quindi filtrare la preparazione. Per fare questo, puoi usare un tessuto filtrante o semplicemente un colino.
  6. Ora hai un buon fertilizzante per tutti i tipi di piante, comprese quelle da interno e da esterno.

I nostri consigli

  • Questa soluzione può essere utilizzata per un massimo di due settimane. Trascorso questo periodo bisognerà buttarlo e  ripetere l’operazione. 
  • Questo fertilizzante naturale deve essere conservato in frigorifero quando non viene utilizzato.
  • Puoi annaffiare tutti i tipi di piante. Che siano grandi o piccoli, fioriti o meno, permette di osservare una crescita sostanziale.
  • Si consiglia di utilizzare quest’acqua di cipolla ogni 20 giorni.

Tieni presente che affinché le tue piante crescano sane e forti, devi considerare i seguenti suggerimenti:

Vaso per piante a casa

Consigli per la cura delle piante:

1 – Luce

Perché possa verificarsi il fenomeno della fotosintesi la pianta ha bisogno di luce. (inserire collegamento ipertestuale)

Senza luce, la tua pianta morirà inevitabilmente.

In genere , le piante con foglie grandi non necessitano di una quantità significativa di luce perché hanno più clorofilla.

2 – Substrato

La tessitura del terreno è fondamentale. Ecco perché i terreni più fertili sono più adatti alle tue piante.

Terreni argillosi, più compatti e quindi più propensi  ad assorbire acqua.

Infine , ci sono i terreni sabbiosi, che non assorbono acqua e sostanze nutritive. Sarà quindi necessario aggiungere una notevole quantità di fertilizzante.

3 – Acqua

L’acqua è una fonte vitale di minerali per le piante. Grazie alle sue radici, attirano l’acqua dal terreno.