Colorate, varie e facili da coltivare, le orchidee sono piante da fiore molto apprezzate. Portano un tocco tropicale ai nostri interni e li ravvivano con i loro colori vivaci. Sapevi che puoi propagare la tua pianta da una foglia? Vi diciamo di più in questo articolo.

Si può tagliare una foglia di orchidea?

foglia di orchidea

Per propagare le tue piante, puoi usare talee di foglie . Questa tecnica consiste generalmente nel prelevare una foglia dalla pianta madre e piantarla in modo da ottenere una pianta identica alla pianta iniziale… Pertanto, i frammenti di piante che vengono prelevati per moltiplicare una pianta sono quelli che vengono chiamati talee. . Tuttavia, questo metodo di propagazione non è adatto a tutte le piante. Funziona per alcune specie come le piante grasse, ma per le orchidee è diverso… Consiste nel prendere un pezzo di gambo attaccato alla foglia; è l’unica parte della pianta che contiene cellule per favorire la ricrescita.

Come tagliare un’orchidea da una foglia?

Prima di intraprendere le talee della tua orchidea, sappi che la moltiplicazione di questa pianta, da una foglia, è un processo lungo e complesso. Le radici possono richiedere fino a un anno o più per crescere! Per propagare la tua orchidea, segui questi passaggi.

  1. Prendi un’orchidea adulta e sana e prendi una foglia con un piccolo pezzo di stelo. Usa le forbici o un potatore sterilizzato e affilato;
  2. Lasciare asciugare all’aria il taglio per 8 ore;
  3. Prendi un prodotto per la radicazione e applicane una piccola quantità sulla talea;
  4. Diluire il carbone attivo in un contenitore d’acqua. Il carbone attivo è un efficace antibatterico per favorire lo sviluppo di batteri buoni utili all’apparato radicale della tua pianta. Antimicotico, aiuta anche a combattere le malattie crittogamiche e fungine;
  5. Immergere la foglia e il pezzo di gambo nella soluzione;
  6. Dovrai quindi solo piantare la tua talea nel terreno. Prima di procedere con questo passaggio, controlla innanzitutto che il terreno non contenga tracce di muffe o parti marce di piante.
Pianta una talea di orchidea

L’agente radicante, un prodotto per la moltiplicazione riuscita delle orchidee

L’uso di un prodotto o agente di rooting non è arbitrario. Questo è ciò che rende le tue talee di successo. Ti spieghiamo.

Il prodotto per la radicazione è uno stimolatore che aiuta le talee a svilupparsi meglio ea formare un apparato radicale forte e sano. Se non ti piacciono i prodotti chimici, puoi benissimo preparare il tuo agente radicante naturale ed ecologico.

Per questo vi suggeriamo di utilizzare le lenticchie. Questi legumi facilitano la crescita delle radici perché contengono ormoni vegetali come l’auxina. Questo è ciò che garantisce una crescita sana delle piante. Per creare il tuo prodotto per il rooting, segui questi passaggi offerti da Henri Morgan , agronomo e scrittore scientifico di TheGardenStyle.com , un sito specializzato in giardinaggio e agricoltura.

  1. Mettere a bagno 100 grammi di lenticchie in un litro d’acqua;
  2. Coprire il recipiente e lasciarlo da parte per qualche ora;
  3. Mescolate il composto, poi raccogliete l’acqua di macerazione in un altro recipiente e conservatela in frigorifero;
  4. Coprite le lenticchie con un canovaccio e conservatele in un luogo buio per tutta la notte;
  5. Il giorno dopo mettete nuovamente a bagno le lenticchie nell’acqua che avete tenuto da parte per qualche minuto;
  6. Filtrare nuovamente l’acqua, metterla da parte e coprire le lenticchie per continuare a germogliare. Lo scopo di questa operazione è quello di inumidire quotidianamente le lenti;
  7. Ripeti questa azione ogni giorno fino a quando le lenticchie finalmente germogliano;
  8. Quando le lenticchie saranno germogliate, mettetele in un frullatore e aggiungete l’acqua che avete conservato in frigorifero;
  9. Mescolare fino ad ottenere una pasta, poi con un colino filtrare la pasta per recuperare il liquido;
  10. Trasferite il liquido in una bottiglia e aggiungete 10 tazze d’acqua per diluire il concentrato ottenuto;
  11. Tutto quello che devi fare è immergere le tue talee in questa miscela prima di piantarle. Si noti che questa soluzione può essere conservata fino a 15 giorni in frigorifero.

Keiki o ventose per moltiplicare le orchidee phalaenopsis e ottenere nuovi germogli

Alcune varietà di orchidee come la phalaenopsis e il dendrobium sviluppano keikis. È una parola hawaiana che significa “bambino”. Questi polloni si sviluppano su steli di fiori appassiti. Concretamente, i keiki sono piccoli mazzetti di foglie che si formano sul fusto, e sotto i quali si sviluppano radici aeree. Il keiki è quindi simile a un minuscolo esemplare della pianta madre, che cresce sui suoi steli o sulla sua base. Se la tua pianta ha iniziato a sviluppare keikis, ecco cosa puoi fare, secondo il sito di piante da interno House Plant:

  1. Lascia stare il keiki finché non cresce qualche foglia in più e un apparato radicale sano;
  2. Quando il tuo keiki è pronto, separalo dalla pianta madre usando un coltello pulito o delle cesoie;
  3. Dovrai solo piantare il tuo keiki in un vaso, utilizzando lo stesso substrato che hai scelto per la pianta madre;
  4. Poiché il tuo bambino in crescita ha già un apparato radicale, il keiki continuerà a crescere normalmente. Basta innaffiare la pentola e posizionarla vicino a una fonte di calore.
Cura delle orchidee

Perché mettere il bicarbonato di sodio sulle orchidee?

I benefici del bicarbonato di sodio non sono più un segreto! Questo prodotto multiuso viene utilizzato per mantenere la casa, ma anche per ottenere una bella vegetazione. In effetti, il bicarbonato di sodio è un fertilizzante naturale che farà il massimo bene alle tue orchidee. Tutto quello che devi fare è diluire un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un litro di acqua a temperatura ambiente. Usa questa soluzione per annaffiare la base della tua pianta e ammira i risultati! Questo fertilizzante naturale stimolerà la fioritura della tua pianta per ottenere bellissimi fiori colorati.

Fai attenzione, evita di mettere il bicarbonato direttamente sulle orchidee o sul substrato. Può attaccare la tua pianta, a causa del sale che contiene.

Suggerimento extra: come puoi immaginare, il bicarbonato di sodio non è l’unico fertilizzante naturale da utilizzare per le tue orchidee. Puoi anche usare:

  1. fondi di caffè;
  2. bucce di banana;
  3. gusci d’uovo
  4. acqua di cottura di cibi che contengono amido come patate o pasta.

Prendendo le talee dalla tua orchidea, potrai moltiplicare la tua pianta per averne in abbondanza…in questo modo non ti mancheranno le idee-orchidea!