Hai un appuntamento importante e vuoi assolutamente indossare il tuo outfit preferito? La buona notizia è che è appena uscito dalla lavatrice, dovrebbe essere molto pulito. La cattiva notizia è che emana un insopportabile odore di muffa! Ma da dove possono venire questi odori di umidità sulla nostra biancheria appena lavata? Il motivo più comune deriva dalla scarsa asciugatura. Ciò dimostra che non si è asciugato correttamente o che le condizioni non erano ottimali. Da quel momento nelle fibre dei tessuti si è sviluppata la muffa che ha scatenato questi odori sgradevoli.

Dai vestiti alla biancheria da letto, alla biancheria da bagno, quando l’asciugatura non è ottimale o sono chiusi nell’armadio anche se sono ancora un po’ umidi, c’è da aspettarselo. Questo odore umido non se ne va facilmente, nonostante i nostri disperati tentativi di mascherarlo con profumo o deodorante per ambienti. Fortunatamente, le soluzioni naturali ed ecologiche possono aiutarti a superarlo rapidamente.

Come eliminare efficacemente quegli odori di umidità e muffa sui vestiti? Segui questi piccoli consigli.

Leggi anche: Il consiglio definitivo per pulire i vetri senza aloni. Aggiungi un cucchiaio all’acqua e l’effetto ti sorprenderà

sale e limone

sale e limone

Questa è una combinazione molto oculata per eliminare l’odore di umidità dai vestiti !

Sale e limone sono due ingredienti noti per le loro proprietà fungicide e antibatteriche, che aiutano a combattere i cattivi odori. Come bonus, il sale ha anche un’elevata capacità di assorbimento.

Mescolare un cucchiaino di succo di limone con due cucchiaini di sale fino ad ottenere una pasta. Applicalo sui vestiti e lascialo agire per un po’.

Quindi mescolare circa 600 ml di succo di limone con 5 litri di acqua e immergere il bucato in questa soluzione. Lascialo in ammollo per altri quaranta minuti, poi mettilo in lavatrice.

NB:  si consiglia di utilizzare questo rimedio solo in caso di capi di colore chiaro o bianco, per le proprietà sbiancanti del limone.

Aceto bianco e bicarbonato di sodio

Un altro duo formidabile per neutralizzare gli odori di muffa: bicarbonato di sodio e aceto bianco. Questi due detergenti e sgrassanti hanno anche potenti proprietà deodoranti e antimuffa.
Aggiungi una tazza di aceto bianco alla lavatrice ed esegui il primo ciclo di lavaggio. Poi aggiungete un po’ di bicarbonato e procedete con il secondo lavaggio.

Si consiglia di aggiungere qualche goccia di oli essenziali a scelta, in modo da allontanare i cattivi odori e portare un profumo aromatico al bucato.

NB:  pareri discordanti sull’uso dell’aceto bianco in lavatrice. Molte persone ne sconsigliano l’utilizzo, soprattutto ad alte temperature, in quanto può rilasciare sostanze nocive nell’ambiente.

Sapone di Marsiglia e bicarbonato

Sapone di Marsiglia

Grande favorito delle nostre nonne, il sapone di Marsiglia non si presenta nemmeno più: le sue prestazioni pulenti e disinfettanti si sono ampiamente dimostrate. Con la sua texture morbida e il suo effetto perfettamente deodorante, bandisce sia le macchie che gli odori sgradevoli. Combinato con il bicarbonato di sodio, questo duo sarà particolarmente efficace nel neutralizzare gli odori di umidità.

Quindi aggiungi un cucchiaio di bicarbonato e 2 cucchiai di sapone liquido di Marsiglia nella vaschetta del detersivo e avvia il ciclo di lavaggio. Puoi aggiungere 10 gocce del tuo olio essenziale preferito per portare una freschezza profumata più intensa.

acido citrico

Altro metodo sensato: se preferite un’alternativa all’aceto bianco, optate per l’acido citrico, un composto ecologico con proprietà deodoranti e detergenti. Anche se meno conosciuto dell’aceto, è utile per pulire molte superfici della casa!

Versate quindi 100 ml di acqua tiepida in un bicchiere e sciogliete 15 g di acido citrico, mescolando bene. Poi aggiungi 3/4 gocce del tuo olio essenziale preferito. Infine, utilizzare questa soluzione durante il lavaggio in lavatrice. Dite addio ai cattivi odori di umidità!

Sale e oli essenziali

Per sbarazzarti di quegli odori di muffa sui tuoi vestiti, ti consigliamo davvero di usare gli oli essenziali.
Puoi aggiungere 10 gocce del tuo olio essenziale preferito in un litro d’acqua in cui sono stati sciolti 10 g di sale e versare questa soluzione nel cassetto della lavatrice.

NB:  optare per oli essenziali che hanno un effetto antimicotico, come l’albero del tè, o quelli che hanno proprietà antisettiche, come la lavanda.

Come evitare l’odore di umidità sui vestiti

Dopo avervi proposto soluzioni efficaci per eliminare i cattivi odori di umidità che si attaccano ai vestiti, ecco una panoramica degli errori da evitare e delle cose buone da fare per evitare tutti questi fastidiosi odori sul bucato:

Il lavaggio giusto

Prima di tutto, è importante lavare bene il bucato. Devi sapere che i fastidiosi odori che permeano il bucato   spesso dipendono da un cattivo ciclo di lavaggio e, in particolare, da cattive temperature.
Si consiglia quindi di scegliere sempre cicli di lavaggio più lunghi in modo da garantire un risciacquo più accurato dei propri capi e una temperatura di almeno 40°C.

Nessun eccesso di detersivo

detersivo per lavatrice

Vacci piano con il detersivo! Generalmente, troppo può penetrare nelle fibre del tessuto e innescare quegli odori sgradevoli. Si consiglia quindi di dosare sempre bene e utilizzare solo la quantità di detersivo necessaria per il ciclo di lavaggio in lavatrice.

Leggi anche: Rimuovi tutti i graffi dai mobili in legno con due ingredienti: risultato perfetto in 2 minuti

Asciuga bene i vestiti

Se lasci asciugare il bucato in una stanza chiusa o poco ventilata, non stupirti se il tuo bucato puzza di muffa! Quindi opta sempre per l’asciugatura all’aria aperta o in un’asciugatrice. E quando stendi i vestiti, prima di raccoglierli, assicurati che siano perfettamente asciutti per riporli nell’armadio. La minima traccia di umidità può favorire la formazione di muffe e quindi provocare cattivi odori.

Avvertimento

Si consiglia di consultare sempre le etichette di lavaggio e di produzione prima di seguire le modalità suggerite.

Leggi anche: Dite addio all’appannamento dei vetri: il prodotto da 0,10 centesimi ne facilita l’eliminazione