In questi giorni, è importante evitare lo spreco alimentare. Buttare via il cibo o consumarne troppo non è né economico né benefico per l’ambiente. L’olio vegetale è uno dei prodotti di consumo soggetti a rifiuti. Ecco come risolverlo.

A casa, se tendi a consumare una quantità di questo alimento superiore al normale, sappi che puoi risparmiare sul biberon e c’è un modo semplice per farlo.

Come evitare lo spreco di olio vegetale?

Considerando il nostro potere d’acquisto in diminuzione a causa dell’inflazione, quasi tutti si stanno affrettando verso trucchi per risparmiare denaro. Ecco perché abbiamo pensato di condividere con voi questo trucco per risparmiare sulle bottiglie di olio vegetale.

Leggi anche: Come i conducenti “uccidono” il motore controllando il livello dell’olio

Versare l'olio da cucina in una padella

  • Il trucco per controllare la quantità di olio consumato

A volte basta poco olio per condire un’insalata o per cuocere un alimento. Per poter controllare la quantità che usi, c’è un semplice trucco che ti permette di evitare gli sprechi. Spieghiamo come farlo:

Quando apri il tappo di una bottiglia d’olio, troverai una linguetta di plastica che sei abituato a staccare e gettare nella spazzatura. Per questo trucco, devi lasciarlo in posizione.

Quindi, fai un piccolo foro usando un punteruolo o un coltello . Per fare questo, basta esercitare una leggera pressione, altrimenti puoi scaldare prima il tuo strumento per fare questo foro.

Se l’anello di plastica ti dà fastidio, puoi tagliarlo con le forbici (fai attenzione quando provi a tirarlo, fallo delicatamente in modo che la bottiglia non si apra).

Pertanto, l’olio si riversa così in un flusso sottile. Potrai controllare la bottiglia senza problemi, evitare qualsiasi incidente o fuoriuscita e risparmiare sulle quantità di olio che usi.

Tappo di una bottiglia di olio vegetale

Un altro accorgimento per evitare sprechi è quello di versare un filo d’olio in una padella o casseruola e spennellarla con una spazzola da cucina in silicone . Questa tecnica, infatti, permette di distribuire l’olio su tutta la superficie dell’utensile e di risparmiare la quantità utilizzata per la cottura.

Stendere l'olio sulla padella con un pennello da cucina

Cucinare con l’olio: le precauzioni da prendere

Si noti, tuttavia, che utilizzare l’olio vegetale giusto è tanto più importante perché il punto di fumo non è lo stesso. Si tratta infatti di una temperatura precisa al di sopra della quale l’olio si scompone e comincia a bruciare. In effetti, tutti gli oli non supportano lo stesso calore. Inoltre, l’olio di noci e di colza non cuoce.

Leggi anche: Con questo rimedio il tuo bucato avrà un buon profumo a lungo: basta aggiungerlo in lavatrice

Ricorda però che la cottura a vapore è il miglior metodo di cottura per proteggere la tua salute e preservare i minerali e gli oligoelementi degli alimenti.

Scegliere l'olio giusto per cucinare

Ora che sai come ottimizzare la tua bottiglia di olio vegetale, non esitare ad applicare lo stesso trucco con qualsiasi altro liquido. Facendo i conti, saprai che questo ti permetterà di evitare sprechi e di realizzare un notevole risparmio.

Leggi anche: Elimina le macchie d’olio su un capo in 10 minuti e senza lavarle: spariranno del tutto