Cosa c’è di più comodo che accoccolarsi in un accappatoio soffice e profumato dopo un bel bagno caldo? E com’è bello pulire con asciugamani puliti e morbidi che non lasciano pelucchi sulla pelle! Solo che spesso capita di essere disillusi: subito dopo la doccia, ci si ritrova con un panno ruvido e dall’odore molto sgradevole. Ma da dove viene? Ci sono diverse ragioni per questo. Già, a forza di lavare, la trama finisce per essere danneggiata. Per quanto riguarda i cattivi odori, il più delle volte sono il risultato di umidità e muffa. In altre parole, dovresti concentrarti su un’asciugatura impeccabile e una pulizia accurata della lavatrice.

Poiché questi tessuti hanno la capacità di trattenere l’acqua, se non lavati e asciugati correttamente, avranno un odore di muffa molto sgradevole. Stai tranquillo, è possibile sbarazzarsene facilmente e rapidamente grazie ad alcuni prodotti naturali che offrono risultati sorprendenti. Come bonus, questa soluzione è molto economica!

Asciugamano puzzolente

Come prevenire il cattivo odore di asciugamani e accappatoi?

Scommettiamo che questa situazione spesso ti infastidisce: dopo la doccia, quando è il momento di pulirti il corpo, ti accorgi con stupore che la tua biancheria da bagno, anche se appena lavata, ha un odore particolarmente cattivo. Sì, purtroppo succede spesso. Non importa se si tratta di un telo da bagno, di un telo mare o dell’accappatoio, lavarli in lavatrice non garantisce che questi pezzi risultino freschi e profumati.

Come si spiega questo fenomeno? Come con i vestiti che rimangono bagnati a lungo, i germi danno agli asciugamani un cattivo odore. Perché l’umidità e gli ambienti caldi sono molto favorevoli alla formazione di muffe e batteri. Inoltre, quando lasci gli asciugamani nel cestello dell’apparecchio per troppo tempo, non dovresti essere sorpreso di sentire questi forti odori. E se non li asciughi correttamente, puoi causare la moltiplicazione della muffa. In altre parole, germi e batteri sulla biancheria da bagno aumentano di dieci volte con l’umidità in eccesso. Quindi non dimenticare di metterli al sole in modo che i tuoi asciugamani si asciughino perfettamente. E ricordati di rimetterli sul loro supporto subito dopo l’uso.

Anche gli asciugamani bagnati dovrebbero essere evitati nel cesto della biancheria sporca.  Questa abitudine favorisce notevolmente l’odore di muffa.

Per sbarazzarti efficacemente di qualsiasi disagio olfattivo, scopri il nostro consiglio infallibile!

Bicarbonato

Suggerimento: per pulire gli asciugamani e sbarazzarsi dei cattivi odori, hai bisogno solo di due ingredienti!

Spesso vengono utilizzati accappatoi e asciugamani. Dal punto di vista igienico, quindi, dovrebbero essere sempre accuratamente disinfettati e profumati. Ma allora, come si fa a liberarsi di quel cattivo odore che fa quasi venire voglia di fare di nuovo la doccia? Non si tratta di fare false spese quando si acquista nuova biancheria da bagno. I tuoi soliti asciugamani non sono ancora da buttare!

Con questo trucco naturale, sarai in grado di risolvere il problema in pochissimo tempo. La tua arma segreta? Bicarbonato. Come alcuni di voi probabilmente già sapranno, questa polvere bianca è particolarmente adatta per la pulizia di asciugamani e accappatoio. Ha proprietà smacchianti, sbiancanti e deodoranti.

Modo d’uso: La prossima volta che lavi questo panno, aggiungi un po’  di bicarbonato di sodio e qualche goccia di olio essenziale nell’aroma che preferisci, per aggiungere un tocco delicatamente profumato.

Annusa il tuo telo da bagno

E se sei in vacanza e non hai una lavatrice a portata di mano, c’è un metodo semplice per sbarazzarti di quei profumi indelicati. Qualsiasi spray disinfettante farà il trucco per combattere gli odori ostinati di umidità senza danneggiare le fibre. Questo bandirà germi e batteri dai tessuti. Come bonus, i tuoi asciugamani beneficeranno di una piacevole sensazione di freschezza!