Dopo aver lavato i vestiti in lavatrice, a volte puzza di muffa. Spesso ciò è dovuto a un accumulo di detersivo e calcare nel cestello, a una mancanza di ventilazione nel cestello o a una macchina sottoposta a scarsa manutenzione. Fortunatamente, c’è un trucco incredibile che può pulire a fondo la tua lavatrice ed eliminare tutti quegli odori sgradevoli allo stesso tempo!

Molte persone pensano che una lavatrice si pulisca da sola, ma in realtà è la sua regolare manutenzione che si traduce in un bucato sempre pulito e profumato. Quando un odore di muffa si deposita nella macchina, indica che deve essere pulita accuratamente.

Cos’è questo ingrediente che rimuove l’odore di muffa dalla lavatrice?

Se la tua macchina emana un cattivo odore quando estrai il bucato, probabilmente è dovuto a un accumulo di residui nella guarnizione del cestello, a un eccesso di prodotto o a una finestra chiusa troppo a lungo. Può anche essere il risultato di una crescita eccessiva di funghi e muffe. Per rimuovere questo odore dalla lavatrice, devi prima iniziare con una pulizia profonda con l’aiuto di un rimedio economico ed efficace.

  • Versa l’acido citrico in lavatrice
Acido citrico

L’acido citrico viene spesso utilizzato per pulire la casa. Puoi acquistarli nei negozi biologici o nei grandi negozi di bricolage. È anche abbondantemente presente nel succo di limone ed è noto per le sue potenti proprietà anticalcare. Questo prodotto può anche eliminare i cattivi odori nella tua macchina. Per una certa efficacia, versare 8 cucchiai di acido citrico nel tamburo e poi far funzionare una macchina a 90°C, vuota. In questo modo, rimuoverai il calcare dalla lavatrice e rimuoverai allo stesso tempo l’odore di muffa.

Attenzione: l’acido citrico può essere irritante per gli occhi e la pelle, si consiglia di indossare i guanti prima dell’uso.

Altri trucchi naturali per rimuovere l’odore di muffa dalla lavatrice

Ci sono altri trucchi per eliminare completamente gli odori di muffa che indugiano nella lavatrice. Testandoli a casa, direte addio ai cattivi odori nel tamburo. Questi consigli, se adottati regolarmente, ti permetteranno di prenderti cura del tuo elettrodomestico e quindi di prolungarne la durata.

  • Lavare la lavatrice con sapone di Marsiglia e bicarbonato di sodio
Bicarbonato di sodio nella macchina

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato quando si tratta di pulire alcuni elettrodomestici come il forno o il bollitore. Se lo usi per pulire la lavatrice, non solo disinfetterà ma neutralizzerà anche i cattivi odori dovuti all’umidità. Miscelato con il sapone di Marsiglia, questo prodotto aiuterà a profumare l’interno della macchina. Nella teglia versa 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e 2 cucchiai di sapone di Marsiglia e poi avvia il ciclo di lavaggio a vuoto.

  • Pulisci la lavatrice con aceto bianco
Aceto bianco

Se la tua lavatrice ha un odore sgradevole da un po’ di tempo , usa l’aceto bianco.  Questo prodotto poliedrico ti aiuterà a pulire, disinfettare e neutralizzare i cattivi odori dalla tua macchina. Per un’azione efficace, versare 1 litro di aceto bianco nel cestello prima di eseguire un ciclo di lavaggio sottovuoto con una temperatura compresa tra 60° e 90°C. Idealmente, dovresti iniziare il ciclo di lavaggio per 2 minuti, quindi interromperlo e lasciare agire il prodotto per un’ora e quindi avviare il ciclo fino in fondo. E’ inoltre possibile aggiungere una ventina di gocce di olio essenziale di tea tree per profumare la lavatrice. Completa la tua azione pulendo la guarnizione del tamburo sporca. Per fare questo, cospargilo con un bicchiere di bicarbonato di sodio e poi usando una spugna imbevuta di aceto bianco, strofina il bordo.

  • Completare la pulizia della macchina con candeggina
Pulizia della lavatrice

Nel caso in cui l’aceto bianco non abbia prodotto gli effetti attesi, puoi anche disinfettare la tua macchina con candeggina. In questo modo , ti sbarazzi della muffa e di tutti gli odori s gradevoli che emana. Per fare questo, è sufficiente mescolare 1 litro d’acqua e 1/2 tazza di candeggina in una bacinella prima di utilizzare la miscela per strofinare le guarnizioni di gomma. Fai attenzione, assicurati di risciacquare bene per rimuovere tracce di candeggina che potrebbero danneggiare il bucato la prossima volta che lo lavi. Si consiglia di lasciare la finestra aperta dopo aver terminato la pulizia e di farlo ogni volta che si toglie il bucato dalla macchina per arieggiarlo bene.

Ora sei pronto per una pulizia semplice ed efficace della tua lavatrice, con i prodotti che hai a portata di mano nella tua cucina e goditi così un bucato pulito e profumato in ogni momento. Tieni presente che per una manutenzione ottimale, una lavatrice deve essere pulita vuota almeno 3 volte all’anno.