Quando si fa manutenzione della casa, molte persone trascurano di pulire i telai delle finestre. Tuttavia, questa superficie di plastica accumula molta polvere e sporco. Nel tempo, finisce anche per ingiallire e rovinare l’aspetto generale della finestra. Come si può prevenire questo aspetto antiestetico? Non c’è alcun mistero: è necessario pulire quest’area più frequentemente. Sei riluttante ad assumerti il compito perché lo vedi come un vero e proprio lavoro ingrato? Non lasciarti ingannare, ci sono modi semplici e molto meno noiosi per far brillare i tuoi infissi.

La tua arma segreta? Aceto bianco. Questo prodotto per la casa è l’alleato perfetto per rimuovere rapidamente striature giallastre e residui di sporco inaccessibili. Come bonus aggiuntivo, è una soluzione naturale, economica e rispettosa dell’ambiente. Abbastanza per rispettare l’ambiente allo stesso tempo.

Pulisci i telai delle finestre con aceto bianco

Passaggio 1: pulire i telai delle finestre

Quando pulisci le finestre, non dimenticare di pulire anche i davanzali e i telai in plastica. Di solito sono quelli che accumulano la massima quantità di sporco e si ricoprono di antiestetiche macchie nel tempo. I colpevoli non sono altro che la polvere, l’accumulo di sporcizia, l’umidità, l’acqua piovana e spesso anche il fumo di sigaretta. Ecco perché richiedono anche una pulizia regolare e una corretta manutenzione. Ricorda che più a lungo rimanderai questo lavoro, più difficile sarà rimuovere le macchie gialle. Tuttavia, anche alcuni prodotti disponibili in commercio non saranno in grado di sradicarli completamente. Inoltre, non appena noti la comparsa di questi antiestetici segni, puoi contare sul potenziale pulente dell’aceto bianco. Non sembra molto, ma questo liquido incolore è un vero campione quando si tratta di pulizia. Non a caso è sempre stato uno dei prodotti preferiti dalle nostre nonne. Smacchiatore, sbiancante, disinfettante, deodorante per ambienti… E l’elenco delle sue proprietà potrebbe continuare all’infinito. Grazie al suo potere smacchiante, potrai dire addio alle macchie gialle e le tue finestre brilleranno di pulito!

Per ottimizzarne l’efficacia, è necessario mescolarlo con determinati ingredienti. Non c’è bisogno di tirare fuori il portafoglio, probabilmente hai già tutto in magazzino. Ecco i passaggi che devi seguire per preparare e applicare questo rimedio casalingo, che è sia affidabile che non tossico.

Come fare?

  1. Mescola 1/3 di tazza di aceto bianco, 1 tazza d’acqua, qualche goccia di detersivo per piatti e 2 cucchiai di succo di limone.
  2. Versare la soluzione in un flacone spray.
  3. Agitare bene il flacone prima di spruzzare la soluzione sui telai delle finestre.
  4. Lasciare in posa per qualche minuto e strofinare delicatamente la superficie con una spugna pulita.
  5. Infine, pulire la zona con un panno inumidito con acqua per rimuovere il prodotto in eccesso.

Nota: Vale la pena ricordare di evitare preparativi pesanti per pulire i telai. Contrariamente alle apparenze, questa superficie in plastica è molto delicata e può essere facilmente danneggiata se la si attacca con prodotti troppo resistenti. Ecco perché il nostro preparato è perfettamente dosato e adatto per una detersione delicata. Soprattutto, in estate, l’aceto bianco spruzzato su queste superfici aiuterà a respingere tutti i tipi di parassiti, come zanzare, mosche, falene e ragni che cercano di entrare in casa.

Passaggio 2: pulire i davanzali delle finestre in PVC

Hai finito l’aceto a portata di mano? Nessun problema, il suo aiutante farà il trucco! È un altro ottimo detergente che non dovremmo nemmeno più introdurre: il bicarbonato di sodio. Spesso considerata la star dei prodotti naturali per la casa, questa polvere bianca è adatta anche per la pulizia, lo sbiancamento e la disinfezione di infissi e davanzali. Sarà più adatto per finestre in PVC bianco.

Come fare?

  1. Mescola 4 cucchiai di bicarbonato di sodio con 1 litro d’acqua e spruzza direttamente sulle zone sporche.
  2. Lasciare in posa per qualche minuto e strofinare delicatamente con un panno morbido in microfibra.
  3. Le cornici saranno perfettamente pulite e torneranno rapidamente al loro colore originale.

Suggerimento: se sono ricoperti di macchie molto grasse, puoi rimuoverle con una piccola quantità di sapone grigio. E non dimenticare che dovresti sempre pulire con un panno per ultimo per rimuovere i residui di prodotto dopo la pulizia.

Pulizia del vetro della finestra

Passaggio 3: lavare le finestre senza lasciare tracce

Questa è esattamente la paura che tutti abbiamo. Dopo aver pulito a fondo le nostre finestre, finiamo sempre per notare tracce che appaiono dal nulla. Non preoccuparti, c’è una soluzione a questo problema. Per lavare le finestre senza lasciare aloni, si consiglia di utilizzare un panno in microfibra o un tovagliolo di carta morbido e pulito. Assicurati di strofinare in varie direzioni per evitare striature dovute all’umidità. Se, nonostante tutto, si nota ancora la presenza di qualche segno fastidioso, è sufficiente risciacquare con acqua pulita per rimuovere i resti della soluzione detergente.

Passaggio 4: fai brillare le finestre

Vuoi dare una lucentezza alle tue finestre? Abbiamo un duo inarrestabile per risultati molto soddisfacenti.

  1. Mescolare accuratamente 75 ml di aceto bianco e la stessa quantità di bicarbonato di sodio.
  2. Quindi versare questa miscela in un flacone spray, agitare bene e spruzzare le finestre.
  3. Strofinare delicatamente con una spugna e strofinare con un panno asciutto.
  4. Osservate la brillantezza!

N.B: Se possibile, ricordati di lavare i vetri nelle giornate nuvolose in modo che la luce diretta del sole non lasci segni sul vetro.