Non è raro che gli scarichi si ostruiscano in casa. Lavandino, doccia, vasca da bagno… Tanti residui e sporco possono rimanere bloccati all’interno e causare un intasamento. È una seccatura domestica che tutti conosciamo. E, quando gli scarichi di scarico sono lenti o intasati, prendi in considerazione l’idea di chiamare subito un professionista. Tuttavia, se vuoi risparmiare un po’ di soldi, c’è un modo per sbloccarlo da solo usando un serpente idraulico. Come usarlo correttamente? Ve lo raccontiamo noi.

Cos’è un serpente idraulico o un furetto?

Conosciuto anche come serpente di scarico o coclea di scarico, è una fune metallica sottile e flessibile avvolta in un tamburo protettivo. È stato progettato per essere spinto in profondità in uno scarico per rimuovere efficacemente tutti i detriti e i capelli che causano l’intasamento. Questo tipo di serpente professionale può spingere o “forare” uno zoccolo per allentarlo e facilitare la rimozione dello sporco. Certamente, quando gli zoccoli sono ostinati, è più probabile che chiamiamo un idraulico per risolvere il problema. Ma, molto spesso, un semplice serpente di drenaggio può fare il trucco. Con questo strumento economico, che può essere facilmente riposto nell’armadio sotto il lavandino, puoi risparmiare tempo e denaro sbloccando tu stesso lo scarico.

Quando usare il serpente per sbloccare gli scarichi?

Il serpente di scarico sarà quindi utile quando il lavandino, la doccia o la vasca da bagno   non vengono spurgati senza intoppi o quando c’è un’ostruzione allo scarico a causa di detriti che bloccano il passaggio fino a 4-7 metri lungo la linea. E se le sostanze chimiche non sono abbastanza efficaci da far scorrere l’area e sbloccare gli scarichi, è allora che entra in gioco quel serpente di plastica. Va notato, tuttavia, che non ha la capacità di raccogliere oggetti pesanti come anelli.

Come funziona un serpente di drenaggio?

Questo cavo è solitamente molto lungo, può essere lungo fino a 7 metri. La sua estremità ha una molla a cavatappi che elimina gli intasamenti negli scarichi. Spinto a mano, il serpente si srotola e avanza attraverso lo scarico. Non appena la sua estremità incontra un blocco, il tamburo viene bloccato in posizione, consentendo al cavo di ruotare. Mentre ruota, l’estremità appuntita si aggrappa ai corpi estranei e li estrae gradualmente.

Come si usa questo serpente idraulico nella toilette?

Stai cercando disperatamente di sturare il tuo gabinetto? Per questo, avrai bisogno di un pulitore per fognature chiamato “coclea per WC” o “coclea per armadio”. Questo è un tipo speciale di serpente idraulico progettato con un manicotto di gomma (per evitare graffi dal rivestimento in porcellana di una tazza del water). Se non ne hai uno a portata di mano, puoi anche usare un serpente normale (ma non usare mai un serpente elettrico nel water!) per manipolare l’intasamento dello scarico, ma fallo molto delicatamente per non danneggiare la ciotola. Idealmente, è meglio usare una coclea per WC ruotando la maniglia a un’estremità che guida il lungo tubo di metallo attraverso lo scarico.

Precauzioni per l’uso per la propria sicurezza

Questo compito domestico non è privo di pericoli. È meglio prendere alcune precauzioni per evitare problemi. Ad esempio, si consiglia di indossare guanti e occhiali di sicurezza. E, se lo scarico contiene già prodotti chimici per la pulizia, assicurati di risciacquarlo bene con acqua prima di serpeggiare. Se l’acqua non scorre correttamente, prestare attenzione quando si rimuove il serpente di scarico per evitare schizzi.

Ecco alcuni suggerimenti importanti per maneggiare correttamente il serpente di scarico:

  • Non versare mai sostanze chimiche caustiche nello scarico prima di serpeggiare.
  • Assicurarsi di tirare il cavo dritto. Se lo si gira goffamente in senso antiorario, si rischia di allentare l’ostruzione e di depositarlo nuovamente nel tubo di scarico.
  • Attenzione: Se il serpente è bloccato all’interno, continuare a girare la manovella del tamburo potrebbe causare l’aggrovigliamento del cavo e l’ulteriore inceppamento. Bloccare la vite a testa zigrinata, ruotare il tamburo e il cavo nella direzione opposta, spingendo lentamente il cavo fuori dallo scarico.

Suggerimento: se non hai un serpente idraulico o una coclea a casa, noleggiane uno da un rivenditore di articoli per la casa. Qui troverete vari modelli di serpenti e coclee (di piccole/medie dimensioni) per la cucina e il bagno.

Di cosa avrai bisogno:

Attrezzature / Strumenti

  • Serpente di drenaggio
  • Ciotola o secchio poco profondo
  • Stracci
  • Vecchi asciugamani
  • Chiave per tappi (per vasche da bagno e docce)
  • Tovaglioli di carta (facoltativi)
Strumenti da utilizzare

 

Istruzioni passo passo:

1. Rimuovere il sifone a P e accedere allo scarico

Rimuovere la trappola

Per gli scarichi del lavandino, accedereal mobile del lavello e rimuovere il sifone a P. Si tratta di un tubo curvo a forma di lettera P. Lo scopo di questo sifone è quello di trattenere l’acqua stagnante per sigillare lo scarico contro i gas di fogna che entrano in casa.

La trappola a P può essere rimossa interamente a mano. Ecco come usarlo:

  1. Posiziona i vecchi asciugamani sul pavimento del mobile del lavandino.
  2. Posiziona la ciotola o il secchio sotto la trappola P. Utilizzare i vecchi panni per svitare i dadi di plastica.
  3. Rilasciare il sifone P e scaricare l’acqua raccolta nel contenitore.

Per quanto riguarda la vasca, il sifone è accessibile attraverso il troppopieno del tubo. Un serpente manuale sarà difficile da maneggiare, è meglio usare il serpente elettrico che è più affidabile per aggirare la trappola e abbassare i tubi. E, per la doccia, è una buona idea rimuovere lo scarico: prima rimuovere delicatamente il coperchio con un cacciavite a testa piatta. Quindi, utilizzando una chiave per candele, ruotare lo scarico nella direzione opposta per rimuoverlo.

2. Estendere il cavo

Estensione del cavo Snake

Allentare la vite a testa zigrinata sul tamburo del serpente di scarico. Allungare manualmente il cavo e spingerlo nel tubo di scarico. Fermati quando colpisci il minimo ostacolo.

3. Ostruzione

Serrare la vite

Serrare la vite zigrinata sul tamburo. Ruotare lentamente la maniglia del serpente di scarico due o tre volte.

4. Rimuovere il cavo

Tirare il cavo

Allentare nuovamente la vite zigrinata. A mano, tirare lentamente il cavo verso di sé.

5. Serpente di drenaggio trasparente

Rimuovere i detriti dal tubo di scarico

Rimuovere i detriti dall’estremità del tubo di scarico: Rimuoverlo ruotandolo in senso antiorario. Probabilmente dovrai utilizzare un tovagliolo di carta o un panno usa e getta per rimuovere e smaltire il tappo.

6. Continuare a pulire il tubo intasato

Continuare a rimuovere i detriti

Senti che ci sono ancora altri ostacoli? Quindi, sentiti libero di ripetere il processo iniziando dal primo passaggio. Poiché non è possibile controllare il flusso dello scarico senza tirare su il tubo del lavandino, spesso è meglio continuare a serpeggiare lo scarico fino a raggiungere l’estremità del cavo.

7. Testare il flusso di scarico

Testare il flusso di scarico

Rimontare il tubo di scarico. Fai scorrere l’acqua per verificare se il drenaggio è regolare.

8. Pulisci il serpente di scarico

Pulizia del serpente di scarico

Dopo aver serpeggiato bene lo scarico, è importante pulire accuratamente il serpente di drenaggio. Ricorda che detriti e capelli sono carichi di batteri: rimarranno intrappolati sulla molla e lungo il cavo, quindi è importante evitare che si attacchino al tamburo. Inoltre, se il cavo rimane bagnato, potrebbe arrugginirsi e danneggiarsi. Dopo averlo lavato accuratamente, lascialo asciugare bene.

Quando chiamare un professionista per sturare uno scarico intasato?

In effetti, sarebbe più saggio chiamare l’idraulico quando la distanza dallo zoccolo supera la lunghezza del serpente di scarico. Per alcune coclee di scarico, questo può essere di 4 o 7 metri. Naturalmente, i serpenti di drenaggio di solito fanno il loro lavoro, ma non possono sistematicamente riparare tutte le ostruzioni. Un professionista del settore avrà tutti gli strumenti giusti per rimuovere al meglio oggetti pesanti e/o solidi incastrati nelle tubazioni.

Buono a sapersi: la pulizia degli scarichi è abbastanza economica, quindi se non sei sicuro della tua capacità di utilizzare efficacemente il serpente o pulire gli scarichi con successo, chiamare un professionista è ancora l’opzione migliore.

Domande frequenti

Come si individua uno zoccolo in un tubo?

È proprio l’uso quotidiano dei nostri tubi che finisce per causare ostruzioni nei tubi, poiché schiuma di sapone, capelli e detersivi si accumulano e alla fine li intasano. In alcuni casi, il blocco può essere prevenuto o risolto prima che peggiori, ma a volte può complicarsi e diventare un vero mal di testa. Quindi, come si fa ad anticipare l’ostruzione prima che sia troppo tardi?

  • Cattivi odori:

Questo è uno dei primi sintomi e sicuramente uno dei più fastidiosi, in quanto questi cattivi odori possono diffondersi in tutta la casa. Inoltre, non appena senti uno sgradevole odore di fogna, non trascurare questo problema. Ignorarlo o semplicemente cercare di coprire questi odori con deodoranti per ambienti non sarà la soluzione, poiché il problema è all’interno dei tubi e peggiorerà solo nel tempo.

  • Scarichi difettosi:

Questo è un altro segno molto comune, ma tendiamo a trascurarlo, finché i tubi sono ancora funzionanti. Tuttavia, non appena noti che l’acqua nel water, nella doccia o nel lavandino esce lentamente, ristagna o non drena correttamente, dì a te stesso che questa è una bandiera rossa. Non c’è dubbio che probabilmente c’è un’ostruzione che impedisce al sistema di funzionare correttamente.

  • Strani rumori:

Senti dei gorgoglii quando l’acqua scorre o quando tiri lo sciacquone? Quindi, è molto probabile che la poca aria nel tubo sia la causa di questo rumore sospetto.

Come si sblocca uno scarico molto intasato?

Tieni presente che uno scarico intasato è ancora una minaccia per la tua proprietà, poiché qualsiasi afflusso improvviso di acqua può causare gravi danni. È quindi importante tenere la situazione sotto controllo prima che degeneri. Per semplificarti le cose, ecco alcuni suggerimenti su come risolvere il problema:

  • Utilizzare acqua bollente per il risciacquo

Periodicamente, avere il riflesso di pulire i tubi per sbloccare eventuali piccole ostruzioni. Il metodo migliore è far bollire l’acqua per purificare lo scarico. Questo è uno dei modi più semplici ed efficaci per sbloccare un’ostruzione di scarico minore. Ma fai sempre attenzione quando lo sciacqui con acqua bollente. Certamente, questa tecnica è molto efficace per i tubi metallici, poiché l’acqua molto calda può facilmente ammorbidire le giunzioni nei tubi in PVC. Ma, se hai dubbi sui materiali, usa invece acqua tiepida o almeno alla stessa temperatura dell’acqua calda del rubinetto. E, se stai usando un bollitore, lascia raffreddare l’acqua per un minuto prima di versarla nello scarico del lavandino.

  • Prova i detergenti naturali per sbloccare gli scarichi

Naturalmente, ci sono una varietà di prodotti speciali sul mercato per sbloccare i tubi. Ma noterai che alcuni detergenti sono rigorosamente progettati per tipi specifici di blocchi. Inoltre, quando l’ostruzione è minima, non c’è bisogno di fare accessori, puoi fare il fai-da-te il tuo detergente per scarichi organico usando prodotti naturali ed economici che sicuramente hai sempre in magazzino a casa. Quindi avrai bisogno di: bicarbonato di sodio, aceto bianco e acqua bollente. Il processo è semplice ed è anche rispettoso dell’ambiente.

Ecco come farlo:

  1. Prendi una tazza di bicarbonato di sodio e versala nello scarico intasato.
  2. Quindi, versa due tazze di acqua bollente e lascia riposare lo scarico per qualche minuto.
  3. Quindi, versa un’altra tazza di bicarbonato di sodio prima di aggiungere una tazza di aceto bianco. Chiudere immediatamente lo scarico. In pochi secondi, dovresti sentire un suono frizzante proveniente dalla reazione dei due prodotti. Si formeranno delle bolle, è del tutto normale.
  4. Una volta evaporate le bolle, aggiungere altre due tazze di acqua bollente. E il gioco è fatto, questa pulizia è una soluzione molto promettente per rimuovere l’intasamento!

Nota: se trovi che c’è ancora un po’ di blocco, ripeti di nuovo il processo fino a ottenere il risultato desiderato.