Facendo la spesa al supermercato, hai mai notato che alcuni frutti e verdure sono dotati di piccole etichette informative? Tanto per curiosità, vi siete mai presi la briga di leggere queste informazioni su queste famose etichette? In caso contrario, è un peccato. Perché non sono state messe lì per caso: alcune informazioni possono esserti molto utili. Scopri cosa significa inserire meglio questi codici.

Innanzitutto, va notato che i minuscoli adesivi, apposti su frutta e verdura, contengono solitamente un codice a barre o un numero di sistema. Mostrano il nome del prodotto e il prezzo corrispondente, come quasi tutti gli altri articoli venduti al supermercato. Ma non finisce qui: queste etichette includono anche altre importanti informazioni. Saperle leggere per capirle meglio è un valore aggiunto durante il tuo acquisto. Infatti, ti consente di confrontare la quantità e la qualità dei nutrienti per sapere se un prodotto è più sano di un altro, il che ti consentirà di stabilire abitudini alimentari più sane. Cercheremo quindi di illuminarvi sull’argomento. Quindi la prossima volta che andrai in un supermercato o in un negozio di alimentari,

Perché frutta e verdura contengono queste etichette?

etichette di mele

Queste etichette contengono il codice PLU (Price Look Up) e sono utilizzate dai supermercati dal 1990 per facilitare il controllo delle scorte di frutta e verdura.

Leggi anche: Cosa fa realmente il pulsante “Sono fortunato” su Google?

L’autorità che assegna queste etichette non è altro che l’International Federation for Commodity Standards (IFPS). Questi codici  possono quindi avere quattro o cinque cifre per identificare il prodotto fresco, a seconda di precisi parametri come il tipo di merce, la varietà, la pezzatura e il tipo di coltura.

etichette di limone

Ci sono quindi informazioni importanti sui prodotti che acquistiamo, sia prodotti confezionati che prodotti freschi come frutta e verdura.

Il numero di identificazione contiene informazioni su come è stato coltivato il prodotto. Se riesci a decifrarlo correttamente, questo piccolo numero ti aiuterà a sapere se la frutta che stai acquistando è biologica, geneticamente modificata o se è stata a contatto con fertilizzanti chimici, fungicidi ed erbicidi.

Questa identificazione è molto facile da decifrare. Scoprilo!

Come decifrare tutti questi codici?

1. Un codice di 4 cifre che inizia con 3 o 4

Se l’etichetta ha 4 cifre, allora questo frutto è stato coltivato con una quantità significativa di fertilizzanti e pesticidi, essenziali per le tecnologie agricole di oggi.

2. Un codice di 5 cifre che inizia con 8

Questi frutti sono stati coltivati ​​utilizzando la coltivazione genetica (o OGM)

etichetta banana

3. Un codice di 5 cifre che inizia con 9

Questo codice indica che il frutto è stato coltivato in una fattoria, manualmente. Si tratta quindi di un prodotto biologico, senza alcuna aggiunta di fertilizzanti chimici nocivi.

Leggi anche: Perché devi sempre avere una cassetta in macchina? Ce l’hanno tutti, non potrai più farne a meno

4. Cosa succede se non c’è l’etichetta?

I frutti importati sono tutti generalmente contrassegnati e tutti hanno etichette. Tuttavia, se scopri che alcuni frutti non li contengono, probabilmente sono stati appena rimossi. Dovresti sapere che la maggior parte delle volte le persone sono infastidite da questi adesivi e cercano sempre di trovare frutta  o  verdura senza etichette. Alcuni addirittura non esitano a rimuoverli sul posto. Tuttavia, questo è un errore e può anche essere pericoloso per altri consumatori. Come misura di sicurezza e per conoscerne chiaramente l’origine, la frutta importata deve sempre recare questo tipo di adesivo.

Un altro fatto importante:  alcuni alimenti che mangiamo regolarmente provengono da una cultura basata su fertilizzanti chimici e pesticidi. Certo, non sono pericolosi per la salute, ma se si preferisce evitare i pesticidi, sarebbe bene esserne consapevoli. Eccone alcuni: avocado, mais, ananas, melone, fagioli, piselli, mango e papaya.

Leggi anche: Ecco il giorno della settimana in cui il prezzo del carburante è il più conveniente