Cercavi una pianta da interno disinquinante, profumata e lussuosa? Non cercare oltre, la “Culla di Mosè” soddisferà tutte le tue aspettative. Questa pianta epifita dalle grandi foglie e dai fiori bianchi è spesso molto ambita per la sua eleganza e le sue molteplici proprietà. Soprannominato anche “Fiore di Luna” o “Giglio della Pace”, offre un tocco tropicale alla tua decorazione purificando l’atmosfera. Come bonus, è piuttosto facile andare d’accordo con lei. Basta fornirgli qualche cura di base per vederlo fiorire rapidamente ed emanare un profumo divino in casa. Ecco tutto quello che devi sapere per coccolare il tuo Moses Culla!

Origine e caratteristiche della Culla di Mosè (epiphyllum oxypetalum)

Culla di Mosè

Possiamo già immaginare che questo nome sorprendente e insolito ti abbia incuriosito, vero? In realtà, si riferisce al suo modello di crescita piuttosto singolare, molto simile a quello di un bambino nella culla. Sebbene questa pianta sia originaria dell’America centrale e meridionale, oggi è coltivata in tutto il mondo. E per una buona ragione, il suo aspetto accattivante e la facilità di manutenzione hanno finito per sedurre tutti gli appassionati di piante d’appartamento, ma anche giardinieri e paesaggisti.

Infatti,  la Culla di Mosè  (Epiphyllum oxypetalum) può prosperare in un’ampia varietà di tipi di terreno, resistenti sia alla siccità che alla pioggia. Come bonus, è semplice da riprodurre. E non è tutto, questa pianta è addirittura sacra in diverse culture, in particolare in quella indiana. Ha anche un simbolismo secondo la filosofia Feng Shui: la sua fioritura incarna bellezza, purezza, amore e pace. Un motivo in più per accoglierlo a casa!

Come mantenere e far fiorire la tua culla di Mosè?

Innaffiare le piante

Ampiamente apprezzata sia all’aperto che all’interno, la culla di Mosè viene spesso coltivata in cestini o vasi sospesi. Il suo fantastico fogliame e gli attraenti fiori bianchi offrono un tocco lussureggiante a qualsiasi ambiente.  Come prenderti cura della tua Moses Cradle  affinché ti ricompensi con una fioritura spettacolare? Segui il nostro consiglio.

  1. Scegli uno spazio luminoso, ma non esposto alla luce solare diretta

Questa pianta vivrà molto felicemente se la posizioni in un luogo dove c’è molta luce, ma senza ricevere i raggi UV diretti del sole. Attenzione: una forte esposizione al sole rischia di bruciarne le foglie. Al contrario, se desideri installare la tua Moses Cradle in uno spazio poco illuminato, potrà sopravvivere, ma avrà più difficoltà a fiorire.

  1. Attenzione alle annaffiature, non esagerare!

Questa pianta ama essere annaffiata due volte a settimana. Ricordatevi soprattutto che il terreno deve rimanere umido, ma mai troppo bagnato. In primavera ed estate potrete annaffiarla fino a tre volte a settimana, mentre in inverno sarà necessario ridurre la frequenza delle annaffiature. Fai attenzione anche all’umidità in eccesso che può danneggiare la tua pianta.

  1. Assicurati di arricchire il terreno

Ti stai chiedendo quale sia il substrato ideale per nutrire la Culla di Mosè? Non è complicato: opta per una combinazione di terriccio preparato, torba (sostanza organica), corteccia e sabbia a grana grossa. Questa miscela è perfetta per fornire un buon grado di acidità al terreno e consentire così un buon drenaggio per evitare ristagni idrici.

  1. Scegli una pentola con una buona fuoriuscita dell’acqua

Procurati una pentola ben drenante e con dei fori in modo che l’acqua possa defluire correttamente. Se possibile, sarebbe meglio optare per un piatto largo e un po’ profondo. La buona notizia è che non è necessario cambiare frequentemente la pentola. Potresti essere in grado di sostituirlo una volta all’anno man mano che cresce, se non del tutto.

  1. Scegli un posto caldo

Trattandosi di una pianta di origine tropicale ricordiamo che preferisce fiorire in un ambiente dove la temperatura sia compresa tra i 15 ed i 25°C. In altre parole, se vivi in ​​una regione dal clima freddo o molto freddo, sarebbe preferibile tenere il tuo Moses Cradle all’interno della casa, in uno spazio relativamente caldo dove la temperatura minima è intorno ai 15°C.

  1. Fertilizza la tua culla Moses per stimolarne la crescita e la fioritura

Idealmente, ti consigliamo di aggiungere una buona quantità di fertilizzante all’inizio della primavera o dell’estate, perché è allora che la pianta ha bisogno del massimo di nutrienti. Ma non essere troppo pesante: un eccesso di fertilizzazione potrebbe avere l’effetto opposto e impedire la fioritura.

  1. Pulisci costantemente le sue foglie

Questo è un gesto da non trascurare: la pulizia regolare delle foglie aiuterà la Culla di Mosè a svolgere correttamente il suo processo di fotosintesi e, di conseguenza, crescerà più sana e tu potrai beneficiare maggiormente della sua bella fioritura.

  1. Potatelo in modo che il suo fogliame sia più vigoroso

Di tanto in tanto, non esitate a potare la vostra pianta eliminando le foglie ingiallite o con le punte marroni. Quindi usate le vostre cesoie per siepi (ben disinfettate con alcool!) per tagliare a circa 2 cm dalla radice.

  1. Aiutalo a crescere sano e prosperare

Tieni presente che la Culla di Mosè può vivere per molti anni se cresce in buone condizioni. Quindi, quando è sano e rigoglioso, le sue foglie dovrebbero misurare dai 12 ai 65 cm di lunghezza e 3 cm di larghezza. Finché non lo trascuri, fiorirà abbondantemente tra la primavera e l’estate. Se lo coccoli adeguatamente, i suoi fiori possono durare anche molto più a lungo di quelli di altre piante.

  1. Osserva attentamente le sue radici per procedere con un eventuale trapianto

Come abbiamo detto sopra, puoi cambiare il vaso solo una volta all’anno. Tuttavia, se noti che le sue radici cominciano a diventare fibrose e il terreno si sta assestando, allora è il momento di trapiantare la pianta. Agite però con molta cautela, perché le sue radici sono davvero delicate, quindi bisogna evitare di danneggiarle. Un altro segnale indicatore? Sostituisci il vaso se noti una crescita anomala di piccoli fiori o se le punte delle foglie diventano verde chiaro.

  1. Puoi propagare la tua pianta usando i rizomi

Il grande vantaggio di questa pianta è che la sua riproduzione è molto semplice da ottenere.  Il modo migliore per riprodurre una culla di Mosè  è utilizzare i rizomi: si tratta di fusti che crescono sottoterra all’interno della pianta, sviluppando le proprie radici. Per individuarli è necessario togliere la pianta dal vaso e rimuovere con attenzione tutta la terra. Ciò ti permetterà di osservare chiaramente tutte le sue radici in modo da poter separare i rizomi. Un consiglio: è meglio effettuare questa procedura con esemplari adulti e una volta che hanno terminato la fioritura.

Quali sono i problemi comuni e le loro soluzioni?

La tua culla di Mosè non fiorisce?

Eh sì, ti capiamo, deve essere particolarmente frustrante non poter godere della sua spettacolare fioritura. Il problema deriva sicuramente dalla mancanza di luce solare. Se vuoi ammirare i suoi bellissimi fiori bianchi, devi necessariamente coltivare la tua pianta in piena luce indiretta, come già accennato in precedenza, durante tutto l’anno.

Le foglie rivelano punte marroni?

Ahi, l’aria secca è probabilmente il colpevole. Non preoccuparti, puoi risolvere questo problema in pochissimo tempo: aumenta semplicemente il livello di umidità spruzzando quotidianamente il fogliame con acqua tiepida o utilizzando un umidificatore per ambienti con nebbia fredda. Se lo desideri, puoi anche posizionare il vaso su un vassoio di ciottoli umidi, per aumentare il livello di umidità nella zona.

La tua culla di Mosè sembra troppo disordinata?

Se senti che la pianta inizia a soffocare nel suo vaso, durante la primavera, spostati in un contenitore più grande (una sola misura) per darle un po’ più di spazio per crescere più serenamente. Ricordatevi di utilizzare un vaso con fori di drenaggio per evitare che il terreno si inzuppi, altrimenti potrebbe causare marciumi radicali.

Dove acquistare una culla Moses?

Questa pianta è generalmente in vendita nei garden center e in alcuni fioristi dalla primavera e per tutta l’estate.

Quando fiorisce la Culla di Mosè?

Splendidamente ornamentale, se questa pianta è così apprezzata, è sicuramente per l’estetica dei suoi fiori bianchi profumati che ricordano da vicino le calle. E, infatti, per godere appieno di questo spettacolo visivo, devi sapere che la Culla di Mosè fiorisce da marzo a settembre.

Tuttavia, con la dovuta cura, è possibile goderseli tutto l’anno mantenendo sani questi magnifici fiori.