I gerani sono una delle piante più apprezzate per abbellire il giardino o il balcone. Resistono al tempo e richiedono poche cure. I gerani sono anche repellenti naturali per tenere lontane le zanzare. Ma a volte i gerani non fioriscono o le loro foglie ingialliscono.

Ecco i segreti per avere fiori bellissimi

La luce

I gerani hanno bisogno di luce, soprattutto se vuoi che fioriscano! Esponeteli quindi alla luce, se possibile verso sud o sud-est.

La temperatura ottimale per la pianta è compresa tra 15 e 25 gradi. I gerani temono il freddo e il vento, per questo è importante tenerli al riparo in inverno posizionandoli in un luogo luminoso ma non molto ventoso del proprio giardino o balcone.

Se le temperature sono fredde potete coprire i gerani con un telo di nylon.

Gerani nel giardino

L’acqua

Innaffiare spesso, soprattutto d’estate!

I gerani necessitano di molta acqua: il terreno deve essere sempre umido. Pertanto, in caso di temperature elevate, annaffiare una o più volte al giorno.

Nella stagione fredda, invece, annaffiare solo occasionalmente, facendo attenzione che il terreno non si secchi.

A volte l’acqua che utilizzi normalmente può non essere adatta ai gerani a causa del contenuto di calcio troppo elevato.

Puoi risolvere questo problema lasciando l’acqua nell’annaffiatoio per tutta la notte, con un po’ di torba sul fondo, che darà all’acqua il pH ottimale per la tua pianta.

Attenzione:

Quando si annaffia non creare ristagni idrici, altrimenti le radici marciscono. Evitare anche di annaffiare le foglie, che possono sviluppare funghi o muffe.

I vasi

Uno dei segreti per una pianta sana è il vaso in cui la pianti.

I gerani possono essere piantati in vasi di qualsiasi forma, ma quello che conta è la dimensione.

La dimensione ideale del vaso è di almeno 20 cm di diametro e almeno 15-20 cm di profondità: sono queste infatti le dimensioni ottimali per permettere alle radici della pianta di svilupparsi liberamente.

Se invece il geranio è molto grande, vi conviene scegliere vasi più grandi, fino a 40 cm di diametro.

Sul fondo del vaso potete posizionare della ghiaia che darà peso ed eviterà che il vento faccia cadere la pianta.

Gerani

Pavimento

I gerani necessitano di un terreno leggermente acido.

Nonostante abbia radici robuste, che si adattano a tutti i tipi di terreno, la pianta cresce meglio in terreni leggeri e porosi, ricchi di argilla: nei vivai troverete il terreno adatto ai vostri gerani.

La pianta va normalmente rinvasata con terreno fresco a fine inverno o inizio primavera.

Prima del reimpianto, pulire le radici dal vecchio terreno.

Fertilizzare

Non dimenticare di concimare la tua pianta!

Il periodo migliore per concimare è il periodo della fioritura, cioè dalla primavera all’autunno inoltrato, e i concimi più indicati sono quelli che contengono azoto, fosforo e potassio.

Il fertilizzante naturale essenziale sono i fondi di caffè: bastano due cucchiai di fondi di caffè essiccati al sole per fornire alla tua pianta una dose significativa di sostanze nutritive!

Durante i mesi più caldi potete concimare la pianta anche ogni 15 giorni se volete che fiorisca abbondantemente.

Pulizia

Per pulire i gerani bisogna fare un po’ più attenzione, soprattutto quando si rimuovono fiori e foglie secchi.

Perché appaiano nuovi fiori e foglie, bisogna eliminare quelli vecchi utilizzando un paio di forbici: prima di utilizzarli ricordatevi però di disinfettarli con alcool per evitare che la pianta venga infettata.

Malattie e parassiti

Come molte piante, i gerani attirano i parassiti che possono danneggiarli e portarli alla morte.

Se le foglie ingialliscono e la superficie della pianta appare appiccicosa,  la causa potrebbe essere afidi  o acari.

In questo caso potete combatterli con un rimedio naturale a base di sapone di Marsiglia oppure mettendo qualche goccia di olio essenziale di cannella nell’acqua delle annaffiature.

Uno dei pericoli maggiori per i gerani, però, è il geranium lycene: si tratta di un parassita che può infettare la pianta e provocarne la morte in breve tempo.

I rimedi naturali prevedono la pulizia delle foglie e dei rami dei gerani con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua e aglio per eliminare eventuali larve.

Esistono diversi rimedi naturali contro  la cocciniglia , tra cui l’olio di semi di lino diluito in acqua, alcool o sapone di Marsiglia.