La lingua della suocera è una pianta che ha molti nomi: Sansevieria o sansevieria, lingua del diavolo o anche pianta del serpente. Non solo è una bella pianta, ma è una delle più facili da coltivare e mantenere. In questo articolo condividiamo con voi i consigli per farla fiorire e goderne i profumi.

Se amiamo la sansevieria è perché è particolarmente robusta e ha la capacità di sopravvivere anche in spazi poco illuminati. Tieni inoltre presente  che si tratta di una pianta disinquinante in grado di assorbire molecole nocive  come formaldeide, tricloroetilene e benzene che troviamo nei nostri interni. È quindi una delle migliori piante per purificare l’aria.

A sansevieria - fonte: spm

Varietà di sansevieria

Sansevieria trifasciata:  Questa è la versione più comune e classica della sansevieria. Presenta foglie spesse e rigorose la cui lunghezza varia tra 30 e 60 cm. I suoi colori virano verso il verde scuro o il grigio argento.

Sansevieria trifasciata golden hahnii:  questa è la più piccola delle varietà sansevieria. È caratterizzato da foglie larghe alte 10 cm in cui possiamo vedere una fascia grigia circondata da altre due di colore giallo.

Sansevieria trifasciata laurentii:  L’unica differenza tra questa pianta e la Sansevieria trifasciata è la linea che delimita le sue foglie.

Sansevieria cylindrica:  Come suggerisce il nome, è una pianta cilindrica le cui foglie sono arrotolate su se stesse o intrecciate. Per la sua particolare estetica è una pianta apprezzata dai sostenitori dell’arredamento moderno.

Sansevieria trifasciata argentea:  Anche in questo caso, come suggerisce il nome, le sue foglie sono caratterizzate da un colore argentato.

Queste varietà rientrano anche tra le piante da appartamento che non necessariamente necessitano della luce solare per crescere.

Pianta, lingua della suocera -fonte: spm

Cura delle piante

Essendo la sansevieria una pianta poco esigente e resistente, sono necessari pochi passaggi per mantenerla. Il primo è esporlo alla luminosità  senza che sia esposto alla luce solare diretta.

Infatti, se ha bisogno di luce, il troppo sole non farà altro che danneggiare il fogliame che con il tempo seccherà e ingiallirà. Se invece è in grado di sopravvivere in luoghi poco illuminati,  l’ideale è posizionarlo in casa vicino a una zona luminosa  come la finestra e fornirgli una temperatura ambiente ideale compresa tra 18 e 21°C.

Rinvaso

Se notate che le radici della pianta cominciano a invadere il vaso o se ha superato i 3 anni, sarà necessario rinvasarla. Per fare ciò vi basterà spostarvi in ​​una pentola dai 2 ai 3 cm più grande della precedente in termini di diametro. Quindi, scegli un terriccio di qualità  la cui composizione favorisca un drenaggio di qualità.

Rinvaso della pianta - fonte: spm

Irrigazione

Sebbene questa pianta prosperi con l’irrigazione intermittente, l’acqua in eccesso la farà solo marcire . Si consiglia di annaffiare una volta che il terreno è asciutto.

Sansevière - fonte: spm

Tenendo conto della fase di crescita della sansevieria che è tra marzo e giugno, aumentare gradualmente la frequenza delle annaffiature. In ogni caso potete limitarvi ad aggiunte d’acqua regolari  in base alle esigenze idriche del terreno.

Per il periodo estivo tra giugno e settembre, sarà opportuno annaffiare la pianta una volta a settimana sapendo che potrete posizionarla all’esterno  ma senza esporla direttamente al sole.

Posiziona la pianta serpente all'esterno senza esporla al sole - fonte: spm

Per i mesi successivi, da settembre a novembre, si tornerà ad annaffiature più rare ma non per questo meno regolari. Durante questo periodo la pianta serpente entra gradualmente in una fase di riposo che avverrà in inverno  e avrà poi bisogno solo di annaffiature mensili.  Come avrete capito, la sansevieria generalmente preferisce un’atmosfera secca.

Fertilizzanti

Se vuoi aggiungere del fertilizzante,  puoi utilizzare del fertilizzante liquido  destinato alle piante verdi. Tieni presente, tuttavia, che se aggiungi regolarmente terriccio, non avrai bisogno di fertilizzante.

Prendersi cura delle foglie

Per mantenere le foglie, niente di missilistico. Dovrete semplicemente tagliarli non appena noterete che si stanno seccando. Per spolverare la pianta  è sufficiente una passata con un panno morbido e umido.

Talee

Per moltiplicare la lingua della suocera, approfitta del rinvaso per dividere i cespi. Per fare ciò, tagliare la zolla in 2 o 3 parti e poi ripiantarle in un altro substrato. Questo è il metodo migliore  per favorire la moltiplicazione della varietà a fogliame variegato.

Ora che sai come goderti delle belle sansevierie, puoi consultare anche i  7 segreti del giardiniere per avere belle piante in casa.