Le talee autunnali sono un po’ diverse dalla primavera e dall’estate, poiché le rose sono già legnose e quindi più facili da talee e radici. La possibilità di godere di una pianta ricca di fiori in primavera/estate è significativamente più alta. Tuttavia, ci sono una serie di regole che devono essere conosciute per poter garantire un buon processo di radicamento.

Taglia le talee il più vicino possibile alla base del cespuglio. Quelle talee attecchiranno meglio.

Usa una lama da giardino o delle forbici per fare un taglio con un angolo di 45 gradi e massimizzare l’area di radicazione.

Sulle talee è sufficiente lasciare 3 gemme: non ne servono altre.

Pianta le talee in un terreno molto sciolto, nutriente e umido. Puoi optare per una miscela di substrato nutriente e sabbia di fiume. Prima di piantare, le talee devono essere immerse in un preparato che stimoli le radici. Dopo la semina, copri 3-4 talee contemporaneamente con una bottiglia da 1,5 litri tagliata a metà. Usa il lato con coperchio in modo che abbia un piccolo sfiato.

Una settimana dopo la semina, raccogli la bottiglia e controlla che non ci siano tracce di annerimento alla base delle talee. Se ci sono, rimuovi immediatamente queste talee accanto alle altre, in modo che non prendano anche malattie fungine.

Il terreno deve essere mantenuto umido, ma non deve mai rimanere stagnante. La rosa può essere piantata nella sua posizione permanente e senza vetro quando le talee sono cresciute fino a quando non escono dal foro del vetro. È meglio farlo con tempo umido e fresco.

Questi erano tutti i segreti e i trucchi per radicare con successo le rose autunnali!