Progettare un giardino esemplare è il sogno di ogni ortofilo, esperto o in erba. Cosa piantare lì è una decisione personale. Quali fiori e piante prediligere, autoctoni o esotici, dipende dalle condizioni climatiche e dalla vostra presenza. Ma alcuni sono senza tempo e inconfondibili. Piantare una rosa ad arbusto significa mantenere una bella tradizione nel giardinaggio. Quindi, come si seminano le rose dal seme in modo che una piantagione di rose si formi e persista?

Piantare un cespuglio di rose nel tuo giardino: quale preparazione prima di iniziare

Coltivare rose dal seme può essere complicato perché la maggior parte di quelle raccolte spesso non germoglia, non importa quanto ci provi. Fortunatamente, le rose ne producono un gran numero all’interno dei loro cinorrodi, quindi non è necessario ottenere un alto tasso di successo. Tieni presente che le piante che crescono dal seme possono differire nell’aspetto o in altre caratteristiche dalla pianta madre, specialmente se quella pianta è un ibrido di due ceppi innestati insieme. Questa è la regola quando si pianta con questo metodo. Una rosa paesaggistica merita il suo posto d’onore  nel giardino, e ci si chiede come e quando piantare una rosa che prospererà. Il processo inizia con la raccolta dei semi.

Cosa sapere sul recupero dei semi?

piantare un albero di rose i semi raccolti diventano una pianta con caratteristiche diverse

È autunno e molte piante sono già appassite, i fiori sono appassiti e i baccelli e i baccelli sono pieni di semi. Poiché i bambini assomigliano ai loro genitori ma non del tutto, avendo qualità uniche per loro, le piante da seme sono diverse dalla pianta madre. Lo abbiamo spiegato bene in un precedente articolo sulle malvarose . I semi che raccogli possono diventare una pianta con caratteristiche diverse. Questo può accadere se stai raccogliendo da una varietà di rosa ibrida o se la rosa è impollinata con il polline di un’altra varietà di rosa vicina.

Bene, lascia i fiori morti sulla pianta per far prosperare i cinorrodi. I fiori sono generalmente impollinati dagli insetti o alcune varietà si impollinano da sole. Quindi non è necessario impollinare a mano a meno che non si allevino insieme piante specifiche. Lascia i fiori sul cespuglio di rose senza tagliarli. Dopo che appassiscono, al loro posto cresceranno piccoli frutti noti come rosa canina.

In autunno, i cinorrodi inizieranno piccoli e verdi, poi cambieranno colore man mano che crescono fino a diventare completamente rossi, arancioni, marroni o viola. Puoi raccoglierli in questa fase completamente maturi o aspettare che inizino a seccarsi e raggrinzirsi. Non aspettare che si asciughino completamente e diventino marroni, poiché i semi all’interno potrebbero essere morti a questo punto.

Come trattare i semi raccolti?

seminare le rose rimuovere il setaccio della polpa prevenire la muffa impedire la germinazione

Tagliare i cinorrodi con un coltello, scoprendo i semi all’interno. Rimuovili! Il loro numero in ciascuna rosa selvatica varia notevolmente da una varietà di rosa all’altra. Potrebbero essercene solo poche fino a diverse dozzine.

Se la polpa rimane sui semi, può impedire loro di germogliare. Un modo rapido per rimuoverlo è mettere i semi in un setaccio o una rete, facendo scorrere l’acqua attraverso di essi mentre li sfreghi contro i lati o con le mani.

Immergere i semi in perossido di idrogeno diluito per ridurre la crescita della muffa (questo è facoltativo). Il dosaggio corretto è mescolare 1,5 cucchiaini (7 ml) di perossido di idrogeno al 3% in 1 tazza (240 ml) di acqua. Lasciare i semi di rosa in questa soluzione per almeno un’ora. Tale trattamento preventivo assicura che piantare un cespuglio di rose non sarà un’esperienza sprecata.

Alcuni studi suggeriscono che una piccola crescita di muffe può effettivamente aiutare ad abbattere la buccia che circonda il seme. Anche una leggera spolverata di polvere antimicotica vegetale è un’alternativa a questo passaggio.

quando piantare un cespuglio di rose posizionare i semi in un'atmosfera umida che imita il freddo inverno

Una delle condizioni affinché i semi possano germogliare è posizionarli in un’atmosfera umida, imitando il freddo invernale. Andranno bene tra due strati di salviette di carta leggermente umide o in un contenitore di sabbia fluviale inumidita senza sale, muschio di torba o vermiculite. Come i semi della malvarosa , quelli della rosa canina devono trascorrere un po’ di tempo al freddo. Questo è il primo passo di un processo chiamato stratificazione. I semi acquistati in negozio sono già stratificati.

Dopo aver trascorso diverse settimane in frigorifero nel loro ambiente umido, i semi sono pronti per essere estratti. Questo è quando inizieranno a germogliare. Nessuna garanzia che sarà al cento per cento.

Come piantare un cespuglio di rose nel terreno o in una pentola dai semi?

come piantare una rosa i piccoli vassoi seminano l'antipasto facilitano la manutenzione di diversi semi

I piccoli vassoi di avviamento per piantine facilitano la cura di più semi contemporaneamente. Puoi anche usare bicchieri di plastica con un foro praticato sul fondo per rendere più facile vedere la crescita delle radici. Il terreno ordinario non è raccomandato, poiché potrebbe non drenare abbastanza bene e marcire le piantine.

Se hai germinato i tuoi semi, piantali non appena iniziano a germogliare. Pianta con il germoglio rivolto verso il basso, poiché questa è la radice. Coprili leggermente con terra, profonda circa 6 mm. Distanzia i semi di almeno 5 cm l’uno dall’altro per ridurre al minimo la concorrenza. I semi germogliati dovrebbero emergere come piantine entro una settimana.

Mantieni le piantine in un terreno caldo, umido ma non inzuppato. Una temperatura compresa tra 16 e 21°C è ideale per la maggior parte delle varietà di rose. Le piantine in genere prosperano con sei o più ore di sole al giorno, ma potresti voler ricercare la varietà di rosa madre per avere un’idea migliore di ciò che preferiscono le tue piante.

Quando seminare le rose?

seminare rose alcune varietà non fioriscono nel primo anno di vita

Le prime due foglie visibili sono solitamente “cotiledoni” o foglie di semi. Una volta che la piantina ha prodotto diverse “foglie vere”, con un aspetto più tipico delle foglie di rosa, è più probabile che sopravviva al trapianto. È anche più facile per le piante se vengono trapiantate in un vaso più grande per un anno o due e poi portate all’aperto.

Potrebbe essere una buona idea trapiantare rapidamente le piantine se noti che la pianta è attaccata alle radici, con le sue radici che circondano il contenitore. Non portarli fuori prima dell’ultimo gelo.