Naturalmente ricco di fibre e vitamine, soprattutto del gruppo B, oltre che di sali minerali, il riso è un cereale dalle molteplici virtù che accompagna perfettamente piatti diversi. Tuttavia, per ottenere una buona consistenza e un sapore unico, è possibile aggiungere un ingrediente essenziale durante la cottura. Ti diciamo tutto.

Il riso è uno dei cereali più consumati al mondo. Questi piccoli semi dalle varie forme trovano posto nei nostri piatti salati e dolci. Tuttavia, dopo la cottura si nota spesso un problema comune: il riso è troppo cotto o poco cotto, troppo appiccicoso o addirittura insipido.

Quale ingrediente va aggiunto durante la cottura per un riso perfettamente cotto?

Alcuni semplici accorgimenti possono rendere davvero squisito un piatto ordinario. È il caso, ad esempio, della cottura del riso, che può riuscire perfettamente con un solo ingrediente di cottura. Semplice e accessibile, ti aiuterà a ottenere un piatto di riso particolarmente gustoso.

Leggi anche: Il trucco degli chef asiatici per evitare che il riso si attacchi alla padella: chicchi separati perfettamente cotti

  • Aceto di vino per riso non appiccicoso
Bicchiere di aceto su un piatto di riso bianco

Una volta che il riso ha iniziato a cuocere, non è raro che i semi finiscano per attaccarsi alla padella. Oltre a lasciare uno sgradevole sapore di bruciato, può rovinare totalmente il tuo risotto o il tuo piatto di carne o pesce. Per rimediare, è possibile aggiungere un solo ingrediente: l’aceto di vino . Versare un cucchiaino di questo prodotto non appena l’acqua del riso inizia a bollire. Scolate il riso e condite il vostro piatto come previsto, in questo modo il riso non solo sarà bianco brillante ma manterrà anche la sua morbidezza. È possibile utilizzare l’aceto di riso, meno acido, per ottenere gli stessi risultati. Basta contare 3 volumi di riso per un volume di aceto di riso e il gioco è fatto! Un altro consiglio complementare: coprire il riso all’aceto con un panno umido per almeno due ore per preparare il sushi fatto in casa. Non lasciarlo asciugare all’aria o in frigorifero.

Altri suggerimenti per una cottura del riso di successo

Come avrete capito, il riso spesso tende ad attaccarsi durante la cottura a causa del suo amido. Oltre al trucco dell’aceto di vino, ci sono diversi modi per cucinare il riso alla perfezione.

  • Usa il limone durante la cottura del riso
Succo di limone

Prima di iniziare, è essenziale risciacquare con acqua pulita per rimuovere parte dell’amido. In questo modo, riduci le possibilità che il riso si attacchi durante la cottura. Quindi, riempi una pentola con acqua e aggiungi il riso. Una volta che l’acqua di cottura  avrà raggiunto il bollore, aggiungete nella padella un cucchiaino di succo di limone, mescolando delicatamente.  Il limone eviterà che il riso si attacchi dandogli un dolce sapore di agrumi. È possibile aggiungere un po’ più di limone sul riso prima di servirlo.

Leggi anche: Non buttare via l’acqua di riso, può risolvere uno dei maggiori problemi delle piante

  • Optare per il metodo di cottura a vapore del riso
Cottura a vapore

Per ottenere un riso che non si attacchi, è fondamentale seguire alcuni passaggi essenziali. Per prima cosa versate il riso in una pentola di acqua bollente salata e mescolate fino a quando l’acqua riprende a bollire. A fuoco basso, far cuocere il riso lentamente, semicoperto. Versare il riso al dente in uno  scolapasta di metallo, sciacquare e scolare. Aggiungete poi sale, olio o altri aromi secondo le vostre preferenze. Metti lo scolapasta sopra una padella piena d’acqua e riscalda il riso delicatamente e coperto. Mescolare di tanto in tanto. Il tuo riso sarà aromatizzato e non si attaccherà.

Ora hai appreso le principali tecniche di cottura del riso. Se dopo la cottura il vostro riso puzza inavvertitamente di bruciato, è possibile eliminare questo odore sgradevole sciacquandolo poi rimettendolo in una casseruola con acqua di pane e sale. Dopo cinque minuti, avrai raggiunto lo sgradevole sapore di bruciato del tuo riso.

Leggi anche:  Perché è fondamentale lavare il riso prima di cuocerlo?