Questo condimento dall’odore e dal gusto unici è un potente alleato per cuochi… e giardinieri. Sbaglieremmo a privarcene!Quali sono i benefici per la salute dei fiori d’aglio?

L’aglio è ricco di sali minerali e acidi grassi. La pianta contiene anche molti antiossidanti. Si tratta di nutrienti il ​​cui meccanismo d’azione influenza la cessazione dei processi ossidativi in ​​un organismo vivente. Possono essere di inarrestabile aiuto per le tue piante d’appartamento!

Per utilizzare l’aglio come fertilizzante, devi prima sbucciarlo. Quindi fai piccole incisioni nell’aglio e pianta lì diversi spicchi.

Quindi mettere uno spicchio d’aglio in ogni barattolo. Il terreno assorbirà i suoi nutrienti e successivamente li rilascerà alle piante. Mantieni la pianta nei vasi con terra per un massimo di 20 minuti. Se lasciato nel terreno troppo a lungo, inizierà il processo di marciume dell’aglio e le piante potrebbero appassire.

L’aglio aiuta a prevenire la formazione di funghi e la proliferazione di microbi nel terreno. Una moderata quantità di succo di questa pianta interagisce con la composizione del terreno e agisce come disinfettante naturale. In questo modo i microrganismi dannosi che vivono nel terreno vengono neutralizzati.

Ti consigliamo di concimare i vasi da fiori con spicchi d’aglio almeno una volta ogni due settimane. Dopo un mese noterai già il risultato. Le tue piante d’appartamento non solo sembreranno più sane, ma fioriranno anche più a lungo.

Afidi delle piante – fonte: spm

Altri consigli sull’aglio in giardino

L’aglio è anche  un ottimo repellente naturale . Puoi piantare uno spicchio d’aglio vicino alle piante vegetali per respingere afidi o mosche. Migliorerà anche il gusto di alcune verdure. L’aglio può anche essere piantato vicino ai fiori per preservarli. Infine, è possibile preparare un insetticida a base di aglio da spruzzare sulle foglie al tramonto.

Altri consigli per il giardinaggio

1 – Bagnare con l’acqua di cottura

Per annaffiare le piante è possibile utilizzare l’eventuale acqua di cottura, purché non venga aggiunto sale. Le verdure al vapore o le uova sode funzionano bene purché siano a temperatura ambiente. Possono essere utilizzati tutto l’anno!

2 – Nutrire con vino rosso avanzato, fondi di caffè, noccioli di avocado…

Il vino è ricco di proteine ​​e funge da fertilizzante. Lo diluisco al 10% in acqua e lo utilizzo come fertilizzante per le orchidee. Per quanto riguarda i cactus, amano il latte, ricco di calcio. Se vi è rimasta una bottiglia con un po’ di latte sul fondo e sui lati, stesso principio: riempitela d’acqua, agitatela e spruzzatela. Un’altra fonte di nutrienti: i fondi di caffè e l’interno delle bustine di tè. Li lasciamo asciugare per 24 ore. Quindi aggiungiamo 1 cucchiaio. cucchiaino sulla superficie delle piante verdi, raschiando leggermente il terreno. Interessanti anche i noccioli di avocado: vengono macinati in un frullatore per ottenere una piccola polvere da posizionare sulla superficie del terreno. Questi fertilizzanti naturali possono essere utilizzati una volta al trimestre, soprattutto in primavera e autunno, non di più. Ma non in inverno: la pianta sta riposando, non ne ha bisogno.

3 – Pulisci le foglie o stimola la fioritura con la buccia di banana

Con la parte interna della buccia puliamo le foglie delle piante verdi; questo è particolarmente vero se si trovano in cucina e tendono ad essere unti. Molto efficace ! La buccia può essere utilizzata anche come concime: all’aperto, una volta al mese, ai piedi dei roseti e delle ortensie, da gennaio-febbraio. Infine, può essere utilizzato anche come concime: in 1 litro d’acqua si lascia macerare per 24 ore.

4 – Allontana malattie e moscerini con le bucce di cipolla Antifungini naturali, sono anche ricche di zolfo. Fateli macerare in 1 litro d’acqua per 24 ore, poi annaffiate con essi le piante verdi dall’alto, per allontanare i moscerini. Funziona anche con i porri.