Le piante d’appartamento sono essenziali nelle nostre case. E per una buona ragione purificano l’aria, forniscono più ossigeno e migliorano i nostri spazi abitativi. Tuttavia, questo organismo vegetale vivente rimane molto fragile, può ammalarsi facilmente e alla fine morire se trascurato. A volte capita addirittura che questa o quella pianta appassisca senza una ragione evidente, anche se viene curata e annaffiata regolarmente.

Le mosche sono uno dei problemi più comuni che affliggono le piante d’appartamento. Questi piccolissimi insetti, appena visibili all’occhio, riescono a divorare spietatamente i tessuti delle nostre piante.

Se noti che le tue piante d’appartamento si seccano senza motivo, molto probabilmente è a causa dei parassiti. Questi si nutriranno dei fiori anche se ti prenderai cura di loro continuamente annaffiandoli e nutrendoli ogni giorno.

Fortunatamente, esiste un modo semplice per affrontarli.

Pianta in vaso

Ti serviranno solo 5-6 fiammiferi regolari, che inserirai nel terreno con le gemme rivolte verso il basso, a pochi centimetri dal bordo del vaso.

Non dimenticare di annaffiare il terreno dopo averli piantati. Noterai dopo qualche giorno che la pianta sarà forte e sana come prima.

Rispetto alle soluzioni vendute nei negozi specializzati, questo suggerimento è più economico, più sicuro e più facile da applicare.

La sua efficacia risiede soprattutto nei composti della gomma da fiammifero: lo zolfo, il fosforo e il fluoro combatteranno così i parassiti e costituiranno un ottimo fertilizzante per il terreno.

Quindi non proteggeranno solo la tua pianta. Oltre a combattere i parassiti, si prenderanno cura della pianta, ne accelereranno la crescita e ne prolungheranno la durata.

Le partite normalizzano i processi metabolici della pianta e migliorano significativamente la sua resistenza ai parassiti.

Detto questo, affinché la tua pianta possa fiorire abbondantemente, è necessario aggiungere  del fertilizzante .

Piante in vaso

3 ricette che ti aiuteranno a proteggere le tue piante da tutti i  parassiti  e gli insetti che le invadono regolarmente.

Ecco i fertilizzanti naturali per piante da interno:

1. Sciogliere 1 grammo di acido borico in 4 litri di acqua calda. Lo strato superiore del terreno dovrebbe essere leggermente allentato (più leggero) per facilitare la penetrazione dell’acqua nel terreno. La soluzione va versata non al centro ma lungo le pareti della pentola in modo che il gambo non soffra.

Innaffia la pianta con attenzione in modo che gli schizzi non cadano sulle foglie o sul gambo.

2. Versare un cucchiaio di ammoniaca in un litro di acqua calda. Eseguire lo stesso metodo di applicazione.

Iodio

3. Aggiungere tre gocce di iodio a un litro di acqua piovana, senza cloro. La pianta deve essere annaffiata per un mese, regolarmente, soprattutto in primavera e inverno. Lo iodio è un ottimo fertilizzante per tutte le piante d’appartamento.