Chi di voi ha il riflesso di lavare sistematicamente i vestiti nuovi? In genere o siamo convinti della loro pulizia, visto che arrivano direttamente dal negozio, oppure abbiamo addirittura paura di rovinarli in partenza, il fatto di immaginare che la lavatrice rischi di alterarli, poi anche che non siano mai stati indossati , è abbastanza per deprimerci. Una cosa è certa, dobbiamo ammetterlo, siamo quasi tutti nello stesso pacco: l’emozione dell’acquisto c’è, ma l’idea stessa di lavare questi nuovi capi non ci passa per la testa. E questo è un grosso errore. Gli esperti suonano campanelli d’allarme e raccomandano di prestare particolare attenzione prima di indossarli o addirittura installarli nell’armadio. Sì, anche se hanno un odore come nuovo, alcuni vestiti non sono immuni da batteri e altre tossine nocive. Facciamo il punto.

Di ritorno dallo shopping, spesso diamo per scontato che i vestiti nuovi debbano essere puliti. Anche questo è uno dei punti di forza che più ci attrae: i capi sono ben stirati senza la minima piega, nessuna traccia di sporco e da essi emana un profumo nuovo. Perché lavare capi che non sono mai stati indossati? Tanto più che, come è noto, i lavaggi troppo frequenti rendono i tessuti meno piacevoli al tatto e ne accelerano il deterioramento. Certamente, ma questa negligenza rischia di farti del male. Infatti, secondo gli specialisti, dipende soprattutto da dove e come sono stati realizzati gli abiti. Prevenire è meglio che curare…

lavare i vestiti

Le tossine dannose “si attaccano” ai vestiti

Lee W. Johnson, proprietario di un’azienda di abbigliamento maschile, ha affermato che è probabile che i vestiti nuovi siano contaminati da tossine nocive. In particolare a causa dell’impianto di produzione industriale. Rivela che la maggior parte delle fabbriche sono nascoste fuori dai sentieri battuti delle grandi città. Inoltre, in queste aree remote, la qualità dell’aria può essere discutibile e inquinante, motivo per cui è molto probabile che alcune sostanze tossiche aderiscano facilmente ai tessuti durante la produzione dei capi di abbigliamento.

Leggi anche: Il trucco magico per pulire e profumare il pavimento in pochi minuti senza prodotti chimici

Il titolare di questa attività consiglia quindi vivamente di lavare i capi prima di indossarli per la prima volta. Soprattutto se sono stati prodotti in grandi fabbriche. Infatti, molti contaminanti, sospesi nell’aria, possono così depositarsi sugli articoli durante la loro fabbricazione. Certo, al momento dell’acquisto in negozio, i vestiti ti sembrano puliti e irreprensibili, ma solo a occhio nudo. Tuttavia, non hai modo di rilevare le particelle microscopiche che si attaccano ai tessuti.

vestiti aderenti

Nuovi vestiti: un nido di allergeni e funghi

Da parte sua, il professor Donald Belsito, dermatologo del Columbia University Medical Center di New York, condivide la stessa opinione e invita anche alla prudenza. Crede che i vestiti debbano essere lavati almeno una volta prima del primo utilizzo. Questo scienziato alza persino il velo su un fatto che i consumatori non sanno: spiega che molte aziende usano conservanti per tessuti durante la produzione per rendere gli articoli più belli e attraenti sugli scaffali dei negozi. Tuttavia, questo processo di per sé può causare allergie. Tuttavia, le sostanze chimiche dannose e i fissatori allergenici non sono gli unici pericolosi.

Leggi anche: Cosa succede se lasci il bucato umido in lavatrice troppo a lungo. È totalmente sconsigliato

Inoltre, ricorda una cosa importante: molto prima che tu individuassi quello splendido completo rosso o pantaloni neri ben fatti, qualcun altro probabilmente l’ha notato prima di te, e forse l’ha persino intrufolato nello spogliatoio per provarlo. È ovvio che quando entri nel negozio, devi tenere presente che tutti i bellissimi articoli appesi sugli appendiabiti o installati sugli scaffali, sono stati toccati molte volte da centinaia di persone. Molte persone, incluso te stesso, provano i vestiti senza necessariamente acquistarli. Dopo alcune prove, una cosa è certa, l’articolo non è più pulito . Oltre ad allergeni o tossine, può contenere anche batteri, parassiti e funghi.

Un motivo in più per prendere un buon proposito: è giunto il momento di considerare di lavare i vestiti nuovi prima ancora di indossarli!

Leggi anche: La maggior parte delle persone usa la lavatrice in modo scorretto: commettono questi 7 errori che danneggiano i vestiti