Al di là del semplice piacere, il giardinaggio è spesso considerato una vera e propria terapia. È un antistress naturale e può trasformare immediatamente il nostro umore. Senza contare che prendersi cura delle proprie piante è una bellissima soddisfazione personale. Cosa potrebbe esserci di più gioioso che avere un meraviglioso giardino paesaggistico adornato da fiori rigogliosi? Tuttavia, questo spettacolo floreale può diventare rapidamente frustrante quando i nostri cespugli di rose rifiutano di fiorire. La rosa non è la regina del giardino? Quando non è soddisfatta, il morale è a mezz’asta. Tuttavia, con le azioni giuste e qualche errore in meno, i tuoi cespugli di rose potranno ritrovare rapidamente il loro aspetto maestoso.

Certamente a volte, anche con la massima cura, le rose non vogliono sbocciare. Di chi è la colpa? Spesso si dà la colpa alla crescita di questo delicato fiore al clima sfavorevole. Non è però l’unico responsabile. Vari motivi possono spiegare questa assenza di fioritura. Concime inadeguato, insetti che mangiano i piccoli germogli, mancanza d’acqua, mancanza di luce… Vari motivi possono spiegare questa assenza di fioritura. E questa pianta non perdona certi errori!

Perché i tuoi cespugli di rose non vogliono fiorire? Ecco alcuni modi per rimediare a questo.

Rosa

Perché la rosa non sboccia? Errori comuni del giardiniere

1.Prima di tutto, la rosa si rifiuta di fiorire se l’hai piantata in profondità. Non è necessario piantare le rose a 5-10 cm nel terreno, altrimenti rischi di rallentare la crescita del fiore.

2. Oltre alla semina profonda , ci sono altri errori. Ad esempio, i nutrienti in eccesso possono danneggiare il sistema radicale di una rosa. A volte è meglio concimare un po’ meno che esagerare.

Piantare rose

3.Non rimuovere tutti i germogli appassiti dalla pianta. In questo caso, lo sviluppo della rosa si fermerà. La potatura impropria di una pianta spesso ne rende difficile la crescita.

Come prendersi cura delle rose?

Acqua, terra, sostanze nutritive e luce: questo basta alle rose. Vuoi che durino più di 3 settimane? Quindi è necessario potare la pianta. Di seguito troverai i nostri consigli utili per la cura delle rose.

  • Suolo, terriccio

Una rosa assorbe tutti i nutrienti di cui ha bisogno dal terreno. È quindi importante sostituire il pavimento una volta all’anno o al massimo ogni due anni. Per maggiori informazioni sul tipo di terreno più adatto è meglio chiedere al fiorista o al vivaio. Dovresti sapere che il nuovo terreno contiene importanti sostanze nutritive, necessarie per lo sviluppo di piante belle e sane, nonché per una fioritura abbondante.

  • Potare una volta all’anno

Le rose utilizzate come piante d’appartamento possono essere potate una volta terminata la fioritura. Per fare questo, taglia i rami a circa 5 cm da terra, quindi piantali all’esterno nel terreno. Dopo circa due mesi la pianta fiorirà nuovamente, questa volta come pianta da giardino.

Fecondazione della rosa
  • Irrigazione una volta alla settimana

Le rose hanno bisogno di molta acqua. Ma per valutare con precisione la quantità di acqua necessaria e la frequenza delle annaffiature, è importante controllare regolarmente il terreno. Se è asciutto, cioè non si attacca alle dita,  è il momento di annaffiare la pianta . Assicuratevi che le radici riescano ad assorbire abbastanza acqua, ma evitate i ristagni idrici per evitare che l’apparato radicale marcisca.

  • La luce

Come tutte le altre piante, anche le rose hanno bisogno di luce per vivere. Ma, molto più degli altri, amano il sole! Se la pianta è in pieno sole o vicino a un termosifone, potrebbe richiedere annaffiature più frequenti. Ma la rosa può essere piantata anche in terra o in vaso sul balcone. In entrambi i casi è fondamentale che sia esposto alla luce solare diretta.

NB  : eliminare i fiori appassiti, questo impedirà lo sviluppo delle bacche. La pianta utilizzerà quindi tutto il nutrimento e l’acqua necessari per continuare a crescere e fiorire pacificamente.

  • Fecondazione, una volta al mese

Vuoi che le tue rose continuino a fiorire? Consigliamo  quindi di somministrare, una volta al mese, un  concime specifico per rosai. Per scegliere il prodotto più adatto chiedete consiglio al fiorista o al vivaio più vicino. È importante leggere attentamente le istruzioni sulla confezione. Concimare le piante aiuta anche a renderle molto più forti e quindi più resistenti a parassiti e malattie.

E lei ? Come fioriscono le tue rose?