I giardinieri hanno i loro metodi collaudati per coltivare i migliori pomodori. Potresti aver sentito parlare dell’uso di gusci d’uovo, bucce di banana, fondi di caffè e altri fertilizzanti naturali. Ti sei mai chiesto perché questi prodotti sono consigliati? In realtà ci sono molti miti sui trucchi per stimolare la crescita e garantire un raccolto sano. Oggi diamo uno sguardo al mettere il sale sui pomodori e ai suoi reali benefici. Continua a leggere per saperne di più!

Quale sale mettere nei pomodori?

Non si tratta infatti del sale che usiamo in cucina per i piatti. In giardino ci affidiamo al sale Epsom. Questo è incredibilmente benefico per le piante di pomodoro in caso di carenza di magnesio. Il sale Epsom è infatti il ​​nome comune del composto chimico solfato di magnesio. È ampiamente raccomandato dai giardinieri per una serie di problemi con le piantagioni, dalla scarsa crescita alle foglie ingiallite . Quando e come applicare questo prodotto alle piante? Diamo le risposte di seguito.

Quando mettere il sale sui pomodori? Come usare il sale Epsom?

Rimedio alle foglie ingiallite

Le ragioni dell’ingiallimento delle foglie delle piantine di pomodoro sono molte: irrigazione errata, malattie fungine, problemi di parassiti. Possono essere facili da risolvere o annunciare la morte imminente delle piantagioni.

Uno di questi problemi che è facilmente risolvibile (se hai il sale Epsom a portata di mano) è la carenza di magnesio. Come abbiamo già detto, questo nutriente è uno dei componenti principali di questo sale e la sua applicazione può combattere rapidamente la carenza e aiutare i pomodori a riprendersi rapidamente. Il modo migliore per applicarlo in questo caso è come uno spruzzo diretto sulle foglie e sugli steli. Mescolare un cucchiaio in 5 litri di acqua calda e nebulizzare generosamente le piante.

Una volta che l’intera pianta è stata irrorata, puoi cospargere il terreno con il resto dell’acqua. Il momento migliore per agire è la mattina, in modo che le foglie abbiano il tempo di asciugarsi e assorbire il prodotto prima che il sole le bruci.

Migliora il sapore dei pomodori

Il magnesio e lo zolfo sono due importanti micronutrienti per le piante. Il magnesio svolge un ruolo essenziale nella fotosintesi, mentre lo zolfo aiuta nella produzione di enzimi e proteine. Sebbene siano necessari solo in piccole quantità, fanno una grande differenza per la salute dei pomodori.

Una corretta e regolare concimazione contribuisce notevolmente alla crescita e al sapore dei pomodori. L’irrorazione fogliare con sale Epsom è un ottimo modo per aumentare l’assorbimento di micronutrienti da parte delle piante, ma puoi anche aggiungerne una piccola quantità all’annaffiatoio. La soluzione di mantenimento ideale è un cucchiaio ogni 30 cm di altezza della pianta. Dividi questa quantità in due irrigazioni a settimana e le tue piante saranno ben nutrite. Avrai i pomodori più gustosi al momento del raccolto!

Mettere il sale sui pomodori per stimolarne la crescita

Quando le piante di pomodoro ricevono tutto ciò di cui hanno bisogno, crescono come previsto e producono un raccolto abbondante. Quando mancano alcuni nutrienti, le piante non possono crescere correttamente. Questo è particolarmente vero per il magnesio. Senza di essa le piante non possono svolgere la fotosintesi, che le priva del carburante necessario alla loro crescita. Anche in condizioni di luce perfette, una pianta con meno clorofilla non sarà in grado di elaborare la luce solare in più e trasformarla in energia chimica.

Usa il sale Epsom per ripristinare i livelli di micronutrienti nel terreno e i tuoi pomodori cresceranno più alti e produrranno più frutti: l’obiettivo finale di ogni giardiniere. È possibile applicare il prodotto direttamente come spray fogliare o durante l’irrigazione.