Il pomodoro è semplicemente troppo buono! Viene utilizzato in vari piccoli piatti, nelle insalate, nelle salse e persino nei succhi! Ci piace così tanto che lo mordiamo! Se hai un orto in casa, è probabile che tu abbia piantato dei pomodori, giusto? Dicci come sono! Grandi e molto succosi o meglio in pessime condizioni…

Pomodori infestati da parassiti_

Malattia del pomodoro: cos’è la peronospora?

Come per tutte  le piante , la peronospora è una delle malattie più comuni e pericolose! Come  spiega Tammy Sons  of Tennessee Wholesale Nursery, appare come grandi macchie marroni irregolari sulla parte aerea della pianta, comprese le foglie e gli steli.

Man mano che si sviluppano, le sue macchie si ingrandiscono, seccano le zone colpite e riducono la superficie sana della tua pianta, che non riesce più a fotosintetizzare, muore lentamente…

In che modo la peronospora danneggia i pomodori?

Essendo una malattia che si diffonde molto rapidamente, la peronospora può causare un piccolo calo della produttività o una perdita totale del raccolto. Dipende da diversi fattori, tra cui:

  • Condizioni meteo ;
  • Fenologia vegetale;
  • Il livello di fertilizzazione azotata raggiunto;
  • Il numero e il tempo dei trattamenti effettuati;
  • La varietà piantata.

Quali condizioni climatiche favoriscono lo sviluppo della peronospora?

La muffa trova la sua felicità quando il clima è umido e caldo! Quando l’umidità è superiore al 90% e le temperature sono comprese tra 10 e 25°C, questo fungo prospera e si diffonde liberamente!

D’altra parte, una temperatura superiore ai 30°C e una bassa umidità non danno a questo fungo alcuna possibilità di sopravvivenza!

Come evitare la muffa e proteggere le foglie di pomodoro?

La comparsa della muffa nella pianta del pomodoro non è sempre facile da controllare! Ora, per proteggere il tuo raccolto, devi pensare a prevenire la comparsa della malattia e ad armarti di fungicidi efficaci!

Pianta di pomodoro_

Come evitare la peronospora del pomodoro?

  1. I tuoi pomodori hanno bisogno di una sufficiente aerazione. Quindi assicurati che le piante siano distanziate, in modo che l’aria possa circolare e la luce raggiunga l’intera piantagione.
  2. Rimuovi le foglie che sono a contatto con il terreno.
  3. Evitare l’eccesso di acqua nell’irrigazione , poiché quest’ultima è il principale fattore che influenza lo sviluppo della peronospora.
  4. Non coltivare i tuoi pomodori nello stesso posto, poiché apprezzano la rotazione delle colture.
  5. Fai attenzione a non ferire le tue piante, soprattutto durante la potatura, che dovrebbe essere eseguita con forbici ben pulite.
  6. Fertilizza bene i tuoi pomodori con fertilizzanti senza eccesso di azoto e ricchi di potassio, perché le carenze nutritive indeboliscono le piante e le rendono più suscettibili alla contrazione della muffa.
  7. Coltiva varietà resistenti.
  8. Separa le tue piantagioni di pomodori e patate. Entrambi possono essere colpiti dallo stesso fungo e contaminarsi a vicenda.
  9. I gocciolatori del tuo impianto di irrigazione devono essere posizionati a terra, tra i filari. Non bagnare mai gli steli e il fogliame delle piante. Innaffia solo le piante di pomodoro e lascia asciugare la superficie del terreno tra un’annaffiatura e l’altra (tecnica approvata dall’esperto di giardinaggio  Oliver Hill di Garden List)
  10. Alla fine di ogni raccolto, rimuovere tutti i residui per ridurre il rischio di contaminazione delle future piantagioni.
  11. In caso di infezione, tagliare, asportare e bruciare le piante infette appena compaiono i primi sintomi è una buona azione per limitare la diffusione della malattia.

Controllo della muffa: come proteggere le piante di pomodoro dall’infezione da muffa?

I pomodori amano il terreno con poca umidità e crescono meglio a temperature miti (tra 20 e 26°C)! Per combattere la comparsa della peronospora del pomodoro, è importante sapere che è meglio agire preventivamente, quando le condizioni climatiche sono favorevoli alla comparsa della malattia. Una volta che ciò accade, è molto difficile da controllare!

La cosa più efficace che puoi fare per proteggere i tuoi pomodori da questo fungo parassita è spruzzarli con fungicidi! Se non vuoi usare prodotti industriali, ecco un elenco di ingredienti naturali che esasperano la muffa!

Lavorazione pomodori_

  1. Un infuso di equiseti

Spruzza i tuoi pomodori con un infuso di equiseti ogni volta che il clima è umido! Ecco come prepararlo:

  • Mettere a bagno gli equiseti per 24 ore (1 kg di pianta fresca o 150 g di pianta secca in 10 l di acqua);
  • Lessateli per 20 minuti in una pentola capiente;
  • Coprite la padella e lasciate raffreddare il tutto;
  • Diluire 5 volumi della soluzione in 100 volumi di acqua prima di spruzzare.
  1. estratto di salvia

Spruzza i tuoi pomodori con l’estratto di salvia fermentata (1 kg di foglie e fiori in 10 l di acqua). Diluire questa volta al 10% prima di spruzzare i pomodori (10 volumi della soluzione in 100 volumi di acqua)!

  1. camomilla
camomilla_

Preparare una camomilla con 50 g di fiori per ogni litro d’acqua. Prima di irrorare le tue piante, diluisci ogni litro di infuso in 9 litri di acqua.

  1. aglio

L’aglio  è un repellente naturale molto efficace contro i funghi. Mettere in infusione 50 g di spicchi d’aglio in ogni litro d’acqua. Quindi diluisci la tua soluzione in 4 volumi d’acqua e spruzzala sui tuoi pomodori al sole, per diversi giorni consecutivi.

Aglio_

  1. Latte di mucca

Formando un film microbico sulla superficie della foglia e alterando il PH della pianta, il latte ricopre e protegge il pomodoro. Quest’ultimo diventa irremovibile e non presenta più le condizioni ideali per la diffusione della peronospora.

Il latte è ricco di calcio, magnesio, fosforo e potassio! Quindi oltre a difendere i tuoi pomodori, li nutrirà e li aiuterà a crescere meglio! Questo trattamento contro la muffa ricco di sostanze nutritive funziona due volte! È un potente fungicida naturale e un fertilizzante fogliare, entrambi allo stesso tempo!

Trattamento di prevenzione (una volta alla settimana)

Usa il latte per la prevenzione, una volta alla settimana:

  1. Diluire 3 bicchieri di latte in 7 bicchieri d’acqua
  2. Innaffia i pomodori con questa soluzione
latte di mucca_

Trattamento di prevenzione (due volte a settimana)

  1. Diluire 1 bicchiere di latte in 4 bicchieri d’acqua
  2. Quindi spruzza i pomodori!

Il latte va applicato su tutte le parti della pianta, molto presto al mattino.

  1. Il filo di rame

Questa tecnica secolare consiste nell’infilare un piccolo filo di rame nel gambo del pomodoro, vicino al terreno. Fornirai così alla pianta di pomodoro la quantità di rame necessaria al suo sviluppo e i tuoi frutti avranno una migliore resistenza alla peronospora.

Sebbene questa tecnica sia oggetto di numerosi dibattiti sulla sua efficacia, non traumatizza in alcun modo la pianta se ben applicata. Noterai i benefici del filo di rame pochi giorni dopo la sua installazione, dalla colorazione più scura delle foglie dei tuoi pomodori.

  1. Letame di ortica

Il letame di ortica è un fungicida che funziona molto bene per respingere la peronospora sui pomodori. Per la sua preparazione avrete bisogno di 1 kg di ortica fresca (senza fiore), 10 l di acqua (senza cloro) e un capiente contenitore di legno o di plastica.

  • Immergere le ortiche in acqua, coprirle e lasciarle all’ombra. Le bollicine che compariranno in superficie sono segno dell’inizio della fermentazione.
  • Mescolare a giorni alterni per rilasciare il gas accumulato. La tua preparazione inizierà a puzzare! Vuol dire che sta andando tutto bene!
  • La fermentazione può durare fino a 10 giorni o più se le temperature non sono elevate.
  • Se non si vedono più bolle in superficie, la fermentazione è terminata. È pronto !

Se il tuo liquame di ortica non contiene più alcuna traccia della pianta e conservi il preparato in un contenitore chiuso, lontano dalla luce diretta del sole e dal calore, può durare per diversi mesi.

  1. Porridge bordolese

Questo prodotto a base di solfato di rame, calce viva e acqua ha proprietà fungicide molto apprezzate in agricoltura. Apparso nel secolo scorso, nella regione di Bordeaux in Francia, le sue prime applicazioni furono dedicate alla lotta alla peronospora. Ricerche più recenti hanno dimostrato che la poltiglia bordolese ha anche un effetto positivo sul buon sviluppo delle piante, grazie alle sue numerose qualità nutritive.

Per preparare la poltiglia bordolese la ricetta è relativamente semplice! Per ottenere circa 5 litri di porridge seguire le seguenti istruzioni:

  • Indossa guanti e occhiali;
  • Versare in un primo secchio (di plastica) 3 litri di acqua e 150 g di calce spenta;
  • Mescolare con un bastoncino fino ad ottenere un latte di lime;
  • Versare 2 litri di acqua e 100 g di solfato di rame in un secondo secchio (di plastica);
  • Mescolare il contenuto dei due salti e attendere 24 ore;
  • La vostra poltiglia bordolese è pronta per l’uso;
  • Riempi il tuo spruzzatore a pressione e spruzza i tuoi pomodori!
  1. Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio può sostituire i prodotti sopra menzionati e rimane un’ottima alternativa per proteggere i pomodori dalla muffa.

  • Metti 1 cucchiaino di  bicarbonato e 1 cucchiaino di  sapone  (nero o marsiglia) in 1 litro d’acqua;
  • Spruzza il composto sui tuoi pomodori una volta alla settimana per due mesi e dopo ogni pioggia.
bicarbonato_

Cospargere  il bicarbonato di sodio  attorno alle piante di pomodoro rende anche i tuoi frutti più dolci, poiché abbassa il loro livello di acidità quando viene assorbito nel terreno!

Quando trattare i pomodori per la peronospora?

Se, nonostante tutte le misure preventive che hai adottato per proteggere i tuoi pomodori dalla muffa, quest’ultima riesce comunque a colpire la tua piantagione, puoi comunque provare a salvare la situazione! Tuttavia, devi reagire rapidamente! Inizia il tuo trattamento non appena ti rendi conto che le tue piante sono colpite!

Cos’è l’oidio?

Come l’oidio, l’oidio è una malattia crittogamica (un fungo che prolifera nelle piante) che attacca i pomodori! Puoi facilmente capire se il tuo frutto è interessato osservando l’aspetto di una polvere bianca che ricopre le foglie, il gambo e persino il fiore. Di conseguenza, il tuo pomodoro si raggomitolerà, si seccherà e cadrà.

Ecco ! Per avere un buon raccolto di pomodori, o di qualsiasi altro ortaggio del tuo orto che possa cadere vittima della peronospora, segui i consigli, i rimedi naturali e le misure preventive che abbiamo visto insieme oggi! E non dimenticare che i trattamenti biologici sono sempre migliori per le nostre piante, per noi e per il nostro pianeta!