• Saluti, cari abbonati e ospiti del canale Little Dacha, oggi ci sarà un argomento interessante su come prolungare la fruttificazione dei cetrioli in agosto In piena terra, i cetrioli possono dare frutti fino a 3 mesi o più, ma oggi voglio per condividere con voi cosa faccio e cosa nutro i cetrioli e così prolungo la fruttificazione quasi fino al primo gelo.

Per molti giardinieri, la fruttificazione si interrompe e le foglie iniziano a ingiallire entro la metà di agosto. L’importante è mantenere le foglie sane a fine estate, quindi le tratto sempre contro malattie e parassiti per tutta la stagione, anche se i cetrioli sono intatti. a prima vista sembrano abbastanza sani, in ogni caso eseguo trattamenti a scopo preventivo Dopotutto, come sai, è meglio prevenire varie malattie piuttosto che curarle in seguito.

Considero le verdure una coltura piuttosto capricciosa che richiede un’alimentazione costante, e la mancanza di nutrienti si riflette immediatamente nelle foglie e nei frutti, le foglie iniziano a ingiallire e cadono, i frutti hanno una forma irregolare.

Nella nostra zona centrale appare molto spesso l’oidio, che è dannoso e difficile da trattare, ma è possibile. Lo sviluppo dell’oidio è spesso facilitato dalle condizioni meteorologiche, soprattutto quest’anno è molto difficile, anche il tempo è terribile. pioggia costante o caldo estremo.

Nella serra appare della condensa, o anche la temperatura generalmente scende, ad esempio, il 9 maggio, il nostro tempo era molto freddo +7, molte piante sono morte, alcune si sono congelate e per i cetrioli questo è generalmente molto brutto. Agosto è il mese in cui le notti diventano fresche, compaiono rugiada e umidità ed è molto difficile proteggere i letti di cetriolo.

Per i principianti, vi parlerò brevemente dei primi segni di oidio, che è così importante da non perdere. Entro una settimana iniziano ad apparire macchie oleose con una patina bianca, di conseguenza queste macchie aumentano di dimensioni , le foglie ingialliscono, seccano e cadono.
Ai primi segni di oidio è consigliabile sospendere l’irrigazione delle piante per almeno una settimana e non applicare ulteriori concimazioni.

Devi tagliare tutte le foglie malate e infette e bruciarle o portarle via dal giardino esterno. Successivamente, i cespugli devono essere spruzzati con una soluzione di soda (non allarmarti; la soda aiuta davvero ai primi segni di malattia). malattie), semplicemente non puoi usarlo spesso. Ho 2 ricette con la soda ed entrambe funzionano, le ho usate io stessa, le condividerò con voi.

Ricetta 1
Per 10 litri di acqua prendo 100 grammi di bicarbonato di sodio, lo mescolo e aggiungo 1 cucchiaino di solfato di rame alla stessa soluzione, lo mescolo e lo spruzzo.

Ricetta 2
Questa ricetta è buona da usare in caso di pioggia, cioè se piove spesso preparo una soluzione più forte, 1 cucchiaio di bicarbonato per 4 litri di acqua, + 1 cucchiaino di sapone liquido (ma è ancora meglio acquistarlo). un adesivo in un negozio di giardinaggio, è così e si chiama, venduto in sacchetti da 5 grammi ciascuno) perché proprio l’adesivo?

Mi spiego, il fatto è che il sapone liquido verrà lavato via dopo la pioggia, ma l’adesivo rimarrà più a lungo sulle foglie. Dopo aver preparato questa soluzione forte, versala in uno spruzzatore e spruzza le piante.

Si consiglia inoltre di coprire i letti durante la notte, ad esempio con materiale non tessuto, e assicurarsi di garantire la ventilazione nella serra in modo che non si accumuli condensa.

Ora per chi ha già un caso completamente avanzato, cioè se l’oidio ha coperto gran parte delle piante, ecco che entrerà in gioco l’artiglieria pesante potrebbe trattarsi di uno di questi farmaci;
Fungicida Khom, o Oki Khom secondo le istruzioni, una volta alla settimana Oppure preparare una soluzione di zolfo colloidale al 70% 20-30 grammi per secchio d’acqua da 10 litri, mescolare e spruzzare sui letti.

Ora su come prolungare la fruttificazione.

1. Di notte, come ho già detto, copri i cetrioli con tessuto non tessuto se le notti sono fresche in agosto-settembre. Anche se i tuoi cetrioli sono piantati in orizzontale, puoi mettere degli archi e coprirli.

2. Raccogliere più spesso, non lasciare che i frutti troppo cresciuti e non raccolti accelerino l’invecchiamento delle viti;

3. L’irrigazione è preferibile al mattino presto e solo con acqua tiepida.

4. Non dimenticare di proteggere i letti dalle malattie utilizzando fungicidi e stimolanti della crescita. In generale, cerco di elaborare i cetrioli nella fase iniziale prima di piantare le piantine in modo che non ci siano malattie.

5. Due o tre volte a stagione do forma alle piante, tolgo alcune foglie e pizzico i germogli, tutto questo dà un buon risultato, in primo luogo le piante sono ben ventilate e ricevono più luce solare.

6. Se noti che i frutti sono biancastri, devono essere nutriti con magnesio in ragione di 1,5 grammi per 3 litri di acqua per pianta.

Non ci sono molti consigli, è meglio piantare i cetrioli per gradi, ad esempio, inizio a piantare in questo modo in primavera, prima pianto qualche tazza di piantine in un posto, dopo un paio di settimane ne pianto altre in un altro posto, e continuo a farlo per tutta la stagione estiva. E siamo ormai all’inizio di agosto, e ho piantato ancora nuove piantine nello spazio lasciato libero dall’aglio, ma ho subito sistemato degli archi e le ho riparate da condizioni sfavorevoli.

I germogli sono già cresciuti e ora raccoglierò i frutti fino al tardo autunno. Considero questa opzione la migliore, perché non tutti i giardinieri vogliono preoccuparsi di curare le malattie, consiglio di provare il mio metodo e piantare i semi adesso.

Questi semplici consigli ti aiuteranno sicuramente a prolungare la fruttificazione e il raccolto fino al tardo autunno. Ti invitiamo a condividere i tuoi modi comprovati per prolungare la fruttificazione, l’importante è che i tuoi consigli siano comprovati. Grazie per aver letto l’articolo.