Il pelargonio, chiamato anche geranio da balcone o da fiorista, è una pianta fiorita originaria del Sudafrica. Questa erbacea perenne offre una fioritura colorata che adorna balconi e davanzali. Alcune specie di pelargonium sono persino caratterizzate dal loro fogliame profumato. Per avere pelargoni rigogliosi e vigorosi, è importante prendersene cura. Per fare questo, scopri questo ingrediente che puoi aggiungere al vaso di gerani per ottenere bellissimi fiori.

I gerani fioristi sono piante da fiore perenni, apprezzate per il loro aspetto decorativo. Queste piante erbacee possono essere coltivate in piena terra, oppure in vaso o fioriera. Per ottenere fiori rigogliosi e vigorosi basta un solo ingrediente.

Quale ingrediente aggiungere nel vaso dei gerani per ottenere fiori rigogliosi?

Zucchero

  • Zucchero per ottenere gerani rigogliosi

Lo zucchero è un ingrediente naturale efficace  per rinvigorire le piante e ravvivarle,  soprattutto quando iniziano a perdere il loro colore in inverno. Infatti, la mancanza di luce durante questa stagione fredda dell’anno  può portare all’ingiallimento del fogliame delle piante. Per evitare questo, basta cospargere il terreno con un cucchiaino di zucchero a velo. Puoi anche mescolare zucchero e fondi di caffè, che è un buon fertilizzante per le piante.  Questa miscela darà una spinta alle piante e stimolerà la crescita delle loro radici. Quindi annaffia il terreno  per incorporare bene la miscela. Se questo trucco è efficace, è perché  le piante hanno bisogno di glucosio per nutrirsi, ma anche promuovere lo sviluppo del loro apparato radicale.  Per fornire alle tue piante ulteriori nutrienti, puoi mescolare lo zucchero con altri prodotti naturali, come l’aceto bianco o il lievito,  per concimare le tue piante,  soprattutto quelle dell’orto.

Leggi anche: Versalo sui tuoi gerani e fioriranno subito: saranno rigogliosi come sempre

Lo zucchero è anche efficace nel proteggere le piante dai nematodi. Questi sono vermi parassiti microscopici. Mentre alcuni nematodi sono utili per la coltivazione in giardino o nell’orto,  altri sono più un parassita per le piante. Inoltre, se le tue piante sono infestate da nematodi, puoi mescolare mezzo bicchiere di zucchero con 5 litri di acqua. Quindi spruzzare la soluzione ai piedi delle piante.  

Si noti che lo zucchero dovrebbe essere usato con parsimonia. Sebbene benefico per le piante, nutre anche i batteri. Un sovradosaggio potrebbe accelerare il loro sviluppo e far marcire le tue piante.

Pelargoni

Per i nutrienti che fornisce, lo zucchero può essere utilizzato nella coltivazione dei gerani,  a patto di non esagerare.  Una volta al mese l’uso è sufficiente. Eventuali eccessi rischiano di produrre un effetto controproducente. I tuoi gerani potrebbero smettere di crescere e marcire.  Per concimare le tue piante con lo zucchero puoi procedere in due modi diversi. Il primo metodo è cospargere un cucchiaino di zucchero direttamente nel terriccio di geranio. Il secondo metodo consiste nel diluire un cucchiaio di zucchero in due tazze d’acqua. Otterrete così un concime liquido che servirà sia  per innaffiare i vostri pelargoni che per concimarli. 

Leggi anche: Il trucco dei fioristi per far fiorire i gerani in autunno

Gerani del fiorista

Si noti che per ottenere pelargoni vigorosi e rigogliosi, è anche importante  conoscere le loro condizioni di crescita,  per prendersi cura di queste piante da fiore. Questa pianta perenne apprezza un’esposizione a mezz’ombra, o soleggiata. Scegli uno speciale terriccio di geranio per la sua coltivazione,  e annaffialo non appena il terriccio si asciuga in superficie.  Innaffia i fiori preferibilmente al mattino. In inverno, innaffia le tue piante solo se sono molto secche. Inoltre, il pelargonium non è resistente e quindi non sopporta il freddo e il gelo .  Inoltre, non esitare a potare regolarmente i fiori appassiti e il fogliame ingiallito.

Detto questo, grazie allo zucchero potrai nutrire i tuoi gerani e concimarli, a patto di usare questo ingrediente con parsimonia.

Leggi anche: Perché è intelligente tappare le tue piante?