Durante le vacanze o semplicemente per ravvivare i tuoi interni, le piante sono un innegabile vantaggio decorativo. Hai una testa piena di idee per decorare, serate “cocooning”. Dovrai essere fantasioso, originale… bricolage, decorazione, cucina… e piante. Per lo meno, ecco una pianta che farà il suo effetto in casa tua, ti chiederanno consigli e soprattutto verrai copiato. La clivia – o amaryllis arancione. L’hai visto alle mostre di fiori, dal fioraio. Conosciamo meglio questa pianta, alla quale gli antichi attribuivano tante virtù.

La clivia, pianta d'appartamento

La clivia: molto più di un’idea decorativa

Il clivia si inserisce perfettamente in un’atmosfera soffusa. I suoi colori naturali e caldi prendono tutti i loro posti tra le tue altre scelte e si adattano perfettamente alla tendenza arancione della moda della stagione invernale.

La pianta si presenterà a voi, dalla sua altezza (da 40 a 45 cm), con belle foglie carnose lanceolate. Ciò che però attirerà l’occhio e la mente è questo superbo stelo floreale che termina in un bouquet di tronchi gialli, arancioni, che, come possiamo immaginare, annuncerà felicità e prosperità alla casa che lo ospita.

La clivia in casa: mai più energie negative

Conosciuta da millenni, la clivia sta facendo il suo ritorno nelle nostre case attraverso la porta di casa. Per i cinesi e l’arte del Feng Shui, simbolicamente, è la pianta della fortuna, della felicità. È accreditato con le virtù di neutralizzare le energie negative. Posto sul lato nord della casa, la sua aura è considerata preziosa e speciale, irradia energie non verbali. Si dice anche che favorisca i viaggiatori e che possa ispirare il suo proprietario a nuove scoperte, conquiste e progetti favorevoli. Poiché questa pianta è posta sotto il segno del sole, aiuta ad  armonizzare l’energia della casa.. Nella sua vicinanza, aiuta molto a mantenere l’equilibrio dei campi energetici delle persone che vivono in casa. La tradizione vuole anche che si infili nella sua pentola una moneta, per decuplicare le sue forze benefattrici.

La clivia starà in casa tua, non in camera da letto, potrebbe portare insonnia e influenzare i sogni, ma ovviamente su una scrivania, un tavolino nell’ingresso, eliminando così le negatività, pacificando l’ambiente… Sotto un clima  mite e umido, può lasciare il suo vaso ed essere ripiantato in un’aiuola. Troverà il suo posto lì, tenendo il confetto in alto rispetto alle altre piante inferiori.

Fioritura della clivia

Come prendersi cura di Clivia a casa?

La clivia è una pianta che può vivere a lungo e offrire una fioritura che dura, se ben curata. Con le sue infiorescenze che compaiono al centro della rosetta delle foglie, la pianta offre una grande varietà di fiori, gialli, arancioni o rossi a seconda della specie.

Per fiorire si accontenta di poco ma deve vivere un periodo di riposo di 2 o 3 mesi a partire dall’autunno. Ama i luoghi freschi e richiede poche annaffiature e poco fertilizzante. D’altra parte, una volta che la clivia ha una fioritura, è consigliabile tagliare gli steli appassiti e aumentare regolarmente le annaffiature e la concimazione. Quando il clima diventa più caldo mantenere umido il substrato, sapendo che la temperatura deve essere compresa tra i 16 e i 21°. Durante la stagione calda, un contenitore con un serbatoio d’acqua è l’ideale per la pianta, se devi assentarti.

barattolo di clivia

Dove trovare la Clivia? Una pianta per tutte le tasche

Troverai questa pianta in tutti i garden center, spesso anche dal tuo fiorista o nei supermercati. Certo, è più ingombrante, non importa, acquistarne diversi ti permetterà di rendere redditizio il tuo viaggio. All’acquisto il costo è un po’ più alto rispetto alle altre proposte stagionali, però, c’è da dire che si tratta di una scommessa a basso rischio nel lungo termine. La pianta è durevole e continuerà per molti anni a diffondere i suoi benefici a casa tua.