Ti senti bene nell’atmosfera della “giungla urbana”? Quindi moltiplica le tue piante il più possibile per riempire i tuoi interni di verde. Effetto “zenificante” garantito.

Le piante da interno ci permettono di vivere e dormire meglio ogni giorno ricreando le bolle delle piante verdi. I colori che portano (soprattutto il verde) vanno oltre il design e la decorazione e hanno un impatto positivo su di noi. In generale, è importante integrare nella nostra decorazione interna elementi e materiali sicuri e confortevoli, come piante e legno (si parla di bionica o biofilia).

Se avete la fortuna di avere in casa una di queste piante, prendetevi cura di lei, perché vi assicuro che avete un grande tesoro in casa vostra.

  1. La Dracena Marginata
Dracaena marginata

A forma di palma, proviene dall’Africa e si adatta molto bene agli interni della casa. Di facile manutenzione,  necessita di annaffiature regolari  e richiede luce, ma attenzione: nessuna luce solare diretta. Ha foglie molto lunghe con tonalità rosse. Questa bellissima pianta purificherà la casa, filtra tutti i gas inquinanti e principalmente la formaldeide che è un composto chimico che viene rilasciato da tutti i tipi di pitture e vernici, nonché da prodotti cosmetici e per l’igiene.

  1. Lingua della suocera o sansevieria

Con le sue foglie allungate di colore verde scuro con bordi gialli, è una delle piante più conosciute e diffuse nelle nostre case . Elimina tutti i tipi di sostanze tossiche che rimangono in casa. Non consumano molta acqua e necessitano di luce, sono resistenti agli sbalzi di temperatura.

  1. L’albero della gomma

Questa pianta aiuta a rimuovere la formaldeide dall’ambiente, ma ha anche un’altra grande proprietà. Aiuta a mantenere un ambiente con buoni livelli di umidità. L’irrigazione dovrebbe essere moderata e effettuata solo quando il substrato è asciutto almeno due dita. Ha bisogno di luoghi luminosi e tollera facilmente i cambiamenti climatici? Innaffialo ogni 2 giorni.

  1. L’aloe vera
Aloe Vera

Questa nota pianta è ideale per gli interni delle nostre case . Rinfresca e purifica l’atmosfera, assorbe inoltre tutti i tipi di sostanze tossiche e produce ossigeno di ottima qualità. Tra tutti quelli citati finora, questo è forse uno dei più fragili. Necessita di un’esposizione quotidiana al sole. Tuttavia, è necessario prestare attenzione all’irrigazione eccessiva e all’esposizione alle basse temperature. Questa pianta ha anche il talento di avvisarci quando qualcosa non va.

  1. Chlorophyton peloso

Questa pianta rimuove le tossine come il monossido di carbonio e la formaldeide, presenti principalmente nelle vernici e nelle vernici. Questa pianta è ideale per gli interni, poiché tollera poco le basse temperature e il gelo. Necessita di luce moderata, annaffiando una volta a settimana in inverno.

  1. Epipremnum aureum

È la pianta più conosciuta per purificare l’aria, assorbendo una grande quantità di sostanze tossiche. La sua manutenzione è molto semplice se si assicura che il substrato sia sempre umido, ma mai in eccesso. È una pianta che cresce molto facilmente con poca luce o in ombra. L’umidità ambientale gli è favorevole.

  1. Crisantemo
Crisantemo

Secondo un rapporto della NASA, il crisantemo è la pianta per eccellenza per purificare l’aria. Elimina quasi tutte le tossine ambientali, rinnova l’aria della nostra casa. È una pianta la cui manutenzione è molto semplice. Come per quasi tutte le piante, è necessario mantenere il substrato quasi sempre umido, ma mai impregnato d’acqua. Tuttavia, la luce solare diretta dovrebbe essere evitata, soprattutto in estate.