Le petunie sono i fiori preferiti di molti orticoltori e giardinieri, e questo non sorprende: i loro petali morbidi, fini e colorati affascinano tutti! Se anche tu sei un fan delle meravigliose petunie, impara a seminare i loro semi, in modo da avere sempre il tuo cortile e il tuo giardino pieni di fiori!

Preparare contenitori profondi per la semina. I contenitori di plastica, in cui vengono vendute carne o verdure, sono adatti. Lavateli accuratamente e asciugateli, dopodiché riempiteli fino a metà con un normale substrato universale. Non utilizzare il terreno del giardino per coltivare piantine. Fai dei piccoli incavi nel substrato, in modo da seminare i semi al loro interno.

Coprire il terreno con substrato umido in fibra di cocco (deve essere prima imbevuto). Trattiene l’umidità intorno ai semi, aiutandoli a germogliare più velocemente e impedendo ai piccoli germogli di seccarsi.

Semina i semi nelle fossette preparate. Dato che i semi di petunia sono molto piccoli, sarebbe meglio acquistarli confezionati e seminarli con l’aiuto di uno stuzzicadenti bagnato.

Non innaffiare il substrato con lo spruzzatore, ma con la pera, in quanto il getto d’acqua può spargere i semi sul substrato.

L’ultima fase consiste nel coprire i semi, per creare una sorta di mini serra. Gli stivaletti ospedalieri sono i più adatti per questo compito. Metti il contenitore con i semi in un luogo caldo e buio (ad esempio, su un armadio). Controllali ogni giorno e, se necessario, aggiungi un po’ d’acqua per mantenere lo stesso livello di umidità del terreno. Dopo la comparsa dei germogli, trasferisci le petunie in un luogo luminoso, o ancora meglio sotto una lampada a LED, poiché la luce solare è quasi assente a febbraio e marzo. Semina i semi in questo modo e otterrai tante bellissime petunie!

Buon giardinaggio!