Per far rifiorire le tue piante, sei propenso a sperimentare qualsiasi cosa scoperta nelle reti, anche non approvata. Attenzione! Devi cercare una logica come perché mettere il limone nelle orchidee e quali risultati aspettarti? Si dice che il succo di limone migliori la crescita delle piante. Per capire e decidere è necessario conoscere le esigenze della pianta e le particolarità dell’acido citrico. Vantaggio o svantaggio? Concentrati su questa opzione complicata!

Perché mettere il limone nelle orchidee? A cosa serve l’acido citrico?

Notoriamente, l’acido citrico è consentito nella produzione biologica, in quanto può acidificare l’acqua di irrigazione. Inoltre, è delicato e sicuro, ma il suo effetto è di breve durata in idroponica.

Oggi, ben educato e padroneggiando la conoscenza rudimentale della cura delle orchidee , mi sono imbattuto nelle parole di un pluripremiato coltivatore di orchidee della Nuova Zelanda che ha detto che le sue piante sembravano più verdi e sembravano avere più vigore dall’inclusione dell’acido citrico nel programma nutritivo dell’orchidea. Ho scelto un dendrobium come “cavia” e mi sono lanciato nell’esperimento.

Innanzitutto, va notato che il succo di limone acquistato al supermercato contiene sia acido citrico che acido malico. Entrambi sono usati dalle piante, ma includere una parte di acido malico in dieci parti di acido citrico è l’opzione migliore. Cosa preferisce “mangiare” un’orchidea e perché mettere il limone nelle orchidee?

perché mettere il limone nelle orchidee i fertilizzanti popolari contengono oligoelementi azoto fosforo potassio

In questo modo puoi regolare il pH della tua soluzione nutritiva a 5,8. Dal punto di vista orticolo, i fertilizzanti diffusi contengono azoto, fosforo, potassio e oligoelementi (NPK), ma è importante che la sostanza secca delle piante sia costituita per circa il 95% da prodotti gassati. Sebbene le piante svolgano un lavoro fantastico nel fornire CO2 e fissarla nei prodotti di carbonio utilizzati per il metabolismo e la crescita, l’integrazione con carbonio complesso “prefabbricato” può migliorare notevolmente la crescita. Perché mettere il bicarbonato di sodio  nelle orchidee? Spruzzato o spruzzato, stimola la fioritura, così come l’acido citrico, che in particolare è una benefica fonte di carbonio.

Come faccio a far rifiorire la mia orchidea?

come potenziare le orchidee composti organici acidi organici ormoni enzimi

Abbiamo più volte scritto che essendo epifite esemplari, nel loro ambiente nativo, le orchidee fabbricano acido citrico e hanno una maggiore produzione dal fungo endofito naturale presente nei loro tessuti (come l’Aspergillus niger).

L’acido citrico è un efficace chelante (che ha la proprietà di formare con uno ione metallico positivo un composto (un chelato) solubile e non tossico) dei metalli ma non interagisce direttamente con i fertilizzanti NPK né li modifica, se non che aiuta ad assorbire i nitrati forme di azoto, fosforo, calcio. In questo senso, nel terriccio non si verificano cambiamenti di pH a lungo termine perché le piante assorbono e utilizzano la maggior parte dell’acido citrico.

Questo processo aiuta le orchidee a soddisfare i loro bisogni respiratori e a migliorare l’energia cellulare. Infine, questo spiega perché mettere il limone nelle orchidee.

Le orchidee possono essere potenziate con il succo di limone?

come potenziare le orchidee aggiungendo acido citrico alla fornitura di limone

Molti dati indicano che le orchidee e altre piante trasudano e assorbono direttamente diversi composti organici come acidi organici, ormoni ed enzimi. Realizzando da sole molti di questi prodotti, le piante possono influenzare il loro ambiente.

Uno dei processi per cui le orchidee usano l’acido citrico è quello di mantenere stabile il pH delle radici pompando fuori gli essudati radicali degli acidi organici, principalmente acido citrico.

Se stai usando un fertilizzante a base di nitrato, vuoi avere una bassa alcalinità (pH) sia nel terriccio che nella soluzione nutritiva che usi per annaffiare le tue piante. Qui è dove si aggiunge il succo di limone (acido citrico) per regolare il pH della soluzione acqua/nutriente a 5,8. In questo modo stiamo cercando di copiare ciò che la pianta sta cercando di fare naturalmente. Aggiungendo il succo di limone, fornirai acido citrico alla pianta invece di usare il suo.

Come usare il limone sulle orchidee?

come usare il limone sulle orchidee foglie verdi forti fioritura abbondante orchidea rigogliosa

Mescolando il succo di limone con la tua soluzione nutritiva, regolerai il pH a 5,8. Utilizzare strisce reattive indicatrici per misurare il pH. Dovrebbero essere calibrati regolarmente, almeno una volta al mese e puoi trovarli in ogni negozio di coltura idroponica rispettabile. Mescolare abbastanza soluzione per un’applicazione. Non è consigliabile conservare la soluzione rimanente per un uso successivo.

Quando dai da mangiare alle orchidee, innaffia accuratamente i vasi, fino al punto in cui l’acqua defluisce sul fondo. La tua pianta beneficerà anche di un’applicazione fogliare della soluzione, le foglie sono in grado di assorbire l’acido citrico e alcuni nutrienti.

Se nebulizzi le tue piante, aggiungi il succo di limone all’acqua nebulizzata. Nel caso in cui non osi applicare direttamente, versa acqua mescolata con succo di limone nel piattino. L’orchidea lo assorbirà come ha fatto la mia.