Oggi vogliamo presentarvi un trucco utilizzato da molti giardinieri, che può semplificarvi notevolmente la vita e risparmiare tempo impiegato per irrigare il giardino.

HAI BISOGNO:

-una bottiglia di plastica, con un volume minimo di 2 litri;

-un pezzo di spugna poliuretanica, di dimensioni 3 x 10 cm e spessore 3 cm;

-un taglierino.

PROCEDIMENTO:

1. Avvitare il tappo della bottiglia molto strettamente, quindi tagliare il fondo, utilizzando la taglierina.

2.Quindi rimuovere il coperchio. Piegare la spugna a metà e inserirla nell’imboccatura della bottiglia.

In questo modo si è ottenuto un sistema di irrigazione lento, e grazie alla presenza della spugna, l’imboccatura della bottiglia non è mai ostruita dalla terra.

3.Scavare una fossa profonda 5 cm e mettervi dentro la bottiglia preparata (con la bocca rivolta verso il basso). Coprila con la terra, battendola bene, in modo che abbia equilibrio.

4. Pianta piantine o semi intorno al bicchiere: la distanza tra loro e la bottiglia dovrebbe essere di circa 5 cm.

5. Riempire la bottiglia con acqua stagnante, adatta per l’irrigazione.

I VANTAGGI DI QUESTO METODO:

1. L’irrigazione avviene lentamente e dall’interno, a differenza dell’irrigazione con imbuto o sistema di irrigazione a goccia, che vengono effettuati dall’esterno. Pertanto, la superficie del terreno intorno alle piante non si indurisce e consente all’ossigeno eccellente di penetrare nelle radici delle colture. E se copri il terreno con uno strato di pacciame, l’umidità in esso contenuta si manterrà ancora più a lungo.

2. L’area di sviluppo delle radici è irrigata, il che significa che tenderanno a penetrare più in profondità nel terreno, dove l’umidità è maggiore. Pertanto, le piante non avranno radici poco profonde, che si asciugano rapidamente durante i periodi caldi (le loro foglie iniziano a torcersi e appassire).

Buon giardinaggio!